Ingredienti:
• 1 coscia di maiale da 12-13 kg
• 10 kg di sale
• 500 g di pepe macinato
• 500 g di sugna
difficoltà: facile
persone: 10
preparazione: 60 min
cottura: 00 min

Scopriamo come fare il prosciutto crudo fatto in casa come dei veri norcini e avere così a disposizione un prodotto di prima qualità.

Il prosciutto crudo è forse uno degli affettati più apprezzati al mondo ma sono davvero pochi quelli che hanno deciso di affrontare in casa tutte le fasi della sua preparazione. Eppure fino a qualche anno fa non era una cosa così desueta. Se quindi siete tra i pochi che si sono chiesti come fare il prosciutto crudo preparatevi, perché una volta scoperto quanto è semplice il procedimento non potrete resistere alla tentazione.

La preparazione del prosciutto crudo infatti non è complessa ma richiede spazio e tempo. Spazio per la scolatura e la stagionatura e tempo sempre per quest’ultima. È questo passaggio infatti a conferire al prodotto il suo sapore e la sua caratteristica consistenza. La parte del maiale necessaria alla preparazione del prosciutto crudo è la coscia ma preparatevi: deve essere bella grande!

10 ricette per arrivare pronti alla prova costume

prosciutto crudo
prosciutto crudo

Come preparare la ricetta del prosciutto crudo

  1. Per prima cosa procuratevi una coscia di maiale da 12-13 kg e appendetela a testa in giù in frigorifero in modo che tutto il sangue contenuto nella vena cava defluisca. Se non avete un frigo vuoto potete chiedere al macellaio di lasciare la coscia nella sua cella e andarla a recuperare in un secondo momento.
  2. Ora, con un coltello affilato, rifinite la coscia rimuovendo parte del grasso e dandole la caratteristica forma. Attenzione a due aspetti: non intaccate l’osso e non rimuovete per nessun motivo l’osso a forma di pallina vicino al femore.
  3. Procuratevi abbondante sale marino fino e salate il prosciutto in ogni suo punto, massaggiandolo bene di modo che lo assorba.
  4. Dalla parte magra coprite anche con abbondante pepe nero macinato. Lasciatelo poi riposare su un piano leggermente inclinato con la parte magra rivolta verso l’alto. Trascorsa una settimana in questa posizione ripetete le operazioni di salatura e pepatura.
  5. Lasciate passare 20 giorni in totale poi lavatelo con acqua tiepida e asciugatelo.
  6. Coprite con della sugna la parte vicino all’osso.
  7. Mettetelo a stagionare in un luogo ventilato con una temperatura di 9°C costante per 2 mesi dopo i quali il vostro prosciutto è pronto per essere consumato.

Come avete visto ci vuole pazienza per prepararlo ma il risultato sarà a dir poco strepitoso. Provatelo nelle nostre ricette con il prosciutto crudo!

Conservazione

Il prosciutto crudo si conserva molto a lungo nelle medesime condizioni della stagionatura.

0/5 (0 Reviews)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 04-08-2022


Sorbetto cremoso al melone con il Bimby: tutti i segreti del dessert più estivo che ci sia

Il gelato vegano non vi farà rimpiangere il classico cono!