Come cuocere il riso basmati

Dalle infinite varietà, il riso fornisce almeno la metà dei principi nutritivi alimentari ed è il cereale più diffuso al mondo. Fra questi, il riso basmati, tipico della cucina orientale. Ma come si cuoce? Scopriamolo!

Il riso è un alimento ad alto valore nutritivo in quanto contiene sali minerali e vitamine oltre ad avere proprietà sazianti. In particolare il riso basmati, più calorico rispetto alle varietà occidentali ma anche estremamente nutriente. Nonostante le sue proprietà, esso è ancora poco conosciuto in Italia e spesso lo si evita perchè non si sa come utilizzarlo o come cuocerlo. In realtà, dopo un po’ di pratica, sarà molto facile. Ecco come fare.

Come si cuoce il riso basmati

Il riso basmati è caratterizzato da una forma più allungata del chicco che in cottura raddoppia le sue dimensioni assorbendo lentamente l’acqua ed il vapore che si creano all’interno della pentola. Per la realizzazione del riso basmati bisogna tenere bene a mente alcune proporzioni degli ingredienti. Ogni tazza di riso basmati bisogna contare due tazze di acqua fredda, olio extra vergine q.b. e un pizzico di sale. Vediamo allora come si fa.

La cottura del riso basmati

Per la sua preparazione basterà prendere una tazza di riso e sciacquarlo molto bene sotto l’acqua corrente, con l’aiuto di un colino. Mentre lo si sciacqua sotto l’acqua sgranarlo con le mani e controllare che non vi rimangano impurità.

  • Una volta sciacquato prendere una pentola abbastanza capiente e versare il riso. Ogni tazza di riso bisogna contare due tazze di acqua quindi, procedere ad aggiungerla.
  • Posizionare la pentola sul fuoco e accenderlo alla massima temperatura con un coperchio che rimarrà leggermente aperto.
  • Non appena l’acqua avrà iniziato a bollire, abbassare la fiamma e aggiungere un goccio di olio evo e sale.
  • Dopo cinque minuti, togliere il coperchio e far cuocere per altri cinque minuti.
  • A questo punto si vedrà che il riso avrà assorbito tutta l’acqua. Quindi spegnere il fuoco, rimettere il coperchio e lasciare così a riposo per altri cinque minuti.
  • In questo modo il riso ultimerà la sua cottura, assorbendo il vapore che si sarà creato. Lasciare così per una decina di minuti, dopodiché aprire, sgranare con una forchetta e servire tiepido (o temperatura ambiente).

riso basmati ricette

Le ricette con il riso basmati

Il riso basmati si presta ad accompagnamenti di carne, verdure e pesce cotti. Viene, infatti, gustato in bianco e non si presta a preparazioni lunghe come risotti o zuppe perchè i suoi chicchi rimangono ben sgranati. La sua cottura non supera i 15 minuti. Perfetto con il pollo al curry o con il lime e coriandolo, viene insaporito ed arricchito dai sughi degli ingredienti che lo accompagnano, spesso speziati.

Il riso: valori nutrizionali, proprietà e calorie

Il riso basmati è un alimento altamente energetico. Ogni 100 g di prodotto si contano 340 kcal di cui 78 g saranno carboidrati; 8 g saranno proteine e 0,89 g di grassi. Ha proprietà astringenti, quindi è particolarmente indicato nel combattere la diarrea e per riequilibrare le funzioni gastriche ed intestinali. E’ naturalmente privo di glutine quindi è particolarmente indicato per i celiaci per il reintegro di vitamine essenziali e per l’assunzione dei carboidrati. Rispetto al riso comune è molto più digeribile ed ha un indice glicemico più basso. Oltre a questo regola la funzione sanguigna.  

FONTE FOTO: Pixabay

 

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 29-05-2017

X