Come tostare le mandorle (in padella, in forno e al microonde) e spellarle

Come tostare le mandorle? Ecco il procedimento corretto

Le mandorle tostate sono molto utilizzate in cucina sia in preparazioni dolci che salate: scopriamo come tostare le mandorle e spellarle per poterle utilizzarle.

Le mandorle, frutti di un arbusto originario dell’Asia e poi importato in Sicilia e in tutta l’area del Mediterraneo, sono un tipo di frutta secca molto usata in cucina e nella cura della persona. In commercio ne esistono diverse varietà, dalle mandorle amare a quelle dolci. Non tutti forse sanno che la cottura è importante per gustarle al meglio, senza contare che molte ricette richiedo l’utilizzo di mandorle tostate.

Per tostare le mandorle consiglio di non utilizzare le mandorle già spellate. Vediamo quindi come procedere con la tostatura (in forno e in padella) e anche come eliminare la pellicine!

Tostare le mandorle in padella: come si fa?

Per tostare le mandorle in padella vi consiglio di mettere prima le mandorle in una ciotola capiente, aggiungete un po’ di olio di semi e mescolate bene. Attenzione però a non immergere le mandorle in troppo nell’olio: dovete solamente ricoprirle con un leggero strato.

Ponete un’ampia padella dal fondo spesso sul fuoco a fiamma medio-bassa. Aggiungete le mandorle e lasciatele cuocere per 2-3 minuti mescolando di tanto in tanto per evitare che le mandorle si brucino o si tostino solo da un lato.

A tostatura ultimata trasferite le mandorle in un piatto foderato con carta da cucina per far assorbire l’olio in eccesso. Se di vostro gradimento condite con un po’ di sale per ricreare il gusto delle mandorle tostate e salate che gustiamo al bar durante l’aperitivo.

Mandorle tostate
Mandorle tostate

Come tostare le mandorle in forno

Il secondo metodo, invece, è quello che prevede l’utilizzo del forno. Per questa preparazione occorrono almeno 100 g di mandorle che andrete a posizionare su di una teglia foderata con carta da forno o con alluminio.

Infornate in forno già caldo a 180°C e fate cuocere per 15 minuti. Durante la cottura vi consiglio di mescolare la frutta secca di tanto in tanto, in modo da rendere la cottura il più possibile omogenea. Terminata la cottura togliete le mandorle dal forno e lasciatele intiepidire prima di servire.

Come tostare le mandorle nel microonde

Siete dei fan del microonde? Allora vediamo come usarlo per tostare la frutta secca. Ponete le mandorle in un piatto che possa andare nel microonde e cospargetele di burro fuso o olio di semi in modo che siano ricoperte per bene.

Azionate per circa 1 minuto alla massima potenza. Estraetele, mescolatele e informate nuovamente, sempre per un minuto. Ripetete per un totale di 4 volte.

Come spellare le mandorle

Noi, per la tostatura, abbiamo scelto non eliminare la buccia, ma se preferite farlo (magari la ricetta che seguite ve lo richiede) vi spieghiamo anche come pelare le mandorle.

Ponete la vostra frutta secca sgusciata in acqua bollente e lasciatela immersa per circa 2 minuti. Poi scolate e passate sotto l’acqua corrente fredda.

A questo punto, avvolgetele in un canovaccio pulito e strofinate energicamente. Aiutatevi, se necessario, con un coltello: verrà via molto facilmente!

Mandorle tostate
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/mandorle-noci-arrosto-salate-1768792/

Mandorle tostate: proprietà e calorie

Le calorie delle mandorle tostate rimangono le stesse – a patto che, ovviamente non abbiate aggiunto olio e burro: circa 600 kcal per 100 g. Sono al 50 % grassi e quindi estremamente energetiche nutrienti.

Se assunte con regolarità, hanno un buon effetto sui livelli di glicemia, sul controllo dell’appetito e della sazietà e in caso di affaticamento e stress. Secondo alcuni studi, inoltre, aiuterebbero a tenere lontani problemi cardiovascolari e malattie come il diabete.

Se vi piace la frutta secca, vi consiglio di provare la ricetta per preparare il parfait di mandorle, un particolare dolce siciliano.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/mandorle-noci-arrosto-salate-1768792/

Aggiungi al ricettario

ultimo aggiornamento: 26-03-2019

X