Ingredienti:
• 300 g di cous cous precotto
• 1 kg di pesce da zuppa (orata-scorfano-cernia)
• 500 g di gamberi
• 1 kg di cozze
• 2 bicchieri di vino bianco
• 2 spicchi d'aglio
• 1 costa di sedano
• 2 cipolla
• prezzemolo q.b. (facoltativo)
• sale q.b.
• pepe q.b.
• 1 l di acqua
• 3 cucchiai di olio d'oliva
• 1 bustina di zafferano
• 1 cucchiaino di paprika
difficoltà: media
persone: 6
preparazione: 20 min
cottura: 60 min
kcal porzione: 280

Prepariamo lo squisito cous cous alla trapanese, una ricetta tradizionale della cucina siciliana, speziata e a base di pesce.

La ricetta del cous cous di pesce alla trapanese ha origini antiche e deriva dall’influenza di due repertori gastronomici, un po’ diversi tra loro. Chiamato anche cous cous a trapanisi, le sue origini sono da ricercarsi nella tradizione araba, di cui è uno dei prodotti tipici. Molti anni fa, questo piatto è stato importato in Sicilia e modificato con l’aggiunta di frutti di mare saporiti.

La base della preparazione rimane la stessa, anche se oggi è possibile usare il cous cous precotto, per ridurre i tempi. In passato, secondo la tradizione siciliana, veniva lavorato a mano con semola di grano duro e poca acqua. Ad ogni modo, ancora oggi si arricchisce con spezie, tra cui la paprika e lo zafferano.

Come pesare la pasta
e il riso senza bilancia?

Cous cous alla trapanese
Cous cous alla trapanese

Preparazione della ricetta per il cous cous alla trapanese

  1. Per prima cosa, occupatevi delle cozze. Aprite i gusci e pulite l’interno. Prendete una casseruola e mettetele all’interno, insieme a un bicchiere di vino e uno spicchio di aglio.
  2. Fate cuocere per circa 5 minuti, coprendo con il coperchio. Successivamente, sgusciate la metà di questi e filtrate il brodo ottenuto, conservandolo in un recipiente.
  3. Pulite i pesci da zuppa (orata, scorfano, cernia), eliminando testa, coda, lische e pelle. Poi, tagliateli in fette sottili. Pulite anche i gamberi, togliendo il carapace e le teste.
  4. Realizzate un fumetto, versando un bicchiere di vino bianco in una pentola. Aggiungete tutte le parti scartate dai pesci da zuppa e dai gamberi, una costa di sedano, la cipolla tritata e il sale.
  5. Ricoprite con un litro di acqua e mettete sul fornello. Una volta raggiunto il bollore, fate cuocere ancora 40 minuti. Al termine, filtrate il fumetto e unitelo al brodo delle cozze.
  6. Prendete un’altra padella e versate 3 cucchiai di olio. Aggiungete una cipolla e il prezzemolo tritati, uno spicchio di aglio e fate soffriggere.
  7. Dopo pochi minuti, regolate con sale e pepe e aggiungete i pezzi di pesce da zuppa. Ricoprite con la giusta quantità del fumetto (lasciando almeno un bicchiere di liquido per il cous cous), lo zafferano e la paprika e fate cuocere per 10 minuti.
  8. Successivamente, unite i gamberi e cuocete un altro paio di minuti.
  9. A questo punto, passate alla cottura del cous cous, tradizionale alla trapanese. In un pentolino, versate la quantità restante di fumetto.
  10. Mettete sul fornello e portate a ebollizione. Poi, spegnete e versatelo nella ciotola piena di cous cous precotto. Coprite con pellicola alimentare e fate riposare per circa 5 minuti.
  11. Trascorso questo tempo, sgranate il composto con una forchetta. Ricoprite con il condimento realizzato precedentemente con il pesce.
  12. Mescolate per distribuire il tutto e impiattate, decorando con le cozze lasciate con il guscio e alcune foglie di prezzemolo.
Leggi anche
Pasta alla trapanese

Conservazione

Con il cous cous di pesce alla siciliana renderete ricco di sapore qualsiasi pranzo. Potete conservarlo per 1 giorno in frigo, in un contenitore ermetico.

In alternativa, assaggiate il delizioso cous cous con zucchine e tonno.

0/5 (0 Reviews)

Riproduzione riservata © 2024 - PC

ultimo aggiornamento: 05-06-2022


Cheesecake ai lamponi senza cottura, un facile dessert estivo

Pancake ai semi di chia vegani, una colazione alternativa

I commenti dei nostri lettori

Lascia un commento

0 Commenti
Feedback in Linea
Visualizza tutti i commenti