Come cucinare asparagi selvatici (quelli sottili)

Come fare un infuso vegan disintossicante

Questa è la stagione ideale per raccoglierli: ma sapete come cucinare asparagi selvatici in modo perfetto, e per quali piatti?

Se vi state chiedendo come cucinare asparagi selvatici, avete qui la soluzione, anzi… la risposta! Gli asparagi selvatici, per intenderci quelli molto sottili, hanno innanzitutto un sapore più intenso di quelli coltivati, pur essendo più piccini. Sono leggermente più amari e hanno un aroma fresco e selvatico. Li potete raccogliere autonomamente, durante le passeggiate in campagna nelle zone giuste, dove crescono spontanei.

Gli asparagi selvatici sono decisamente più facili da cucinare rispetto agli asparagi coltivati. Innanzitutto non vanno raschiati sul gambo (anche perché di solito è veramente molto sottile) e bisogna solo togliere la parte più dura. Come regolarvi? Staccate dei pezzetti di asparagi con le dita: pezzetto dopo pezzetto, quando avrete difficoltà a rompere l’asparago vorrà dire che siete arrivati alla parte da eliminare.

asparagi-selvatici

Le ricette sfiziose con asparagi selvatici sono moltissime!

Prima di cucinarli, iniziate a mettere gli asparagi selvatici in una bacinella con dell’acqua e un po’ di bicarbonato: una igienizzazione corretta è importante, visto che si tratta di prodotti selvatici. Dopo averli risciacquati, tamponateli con un panno e molta delicatezza.

A questo punto potete cucinare asparagi selvatici a seconda della vostra fantasia: l’unico limite alle ricette con asparagi è la vostra fantasia. La particolarità degli asparagi selvatici è che potete cucinarli direttamente in padella, anche insieme agli altri ingredienti (per esempio, in un sughetto di pomodori freschi con cui andrete a condire la pasta).

Particolarmente indicati per la preparazione delle frittate, potete un attimo saltarli in padella con dell’olio, poi versare le uova sbattute e mescolate a del parmigiano reggiano grattugiato, ed ecco che il piatto è già pronto per essere mangiato.

Potete preparare anche dei fantastici risotti, molto aromatici (vedrete che le ricette vegan con gli asparagi selvatici sono squisite). In questo caso, dopo aver ridotto gli asparagi a pezzettini, potete cuocerli direttamente con il riso.

Fan di questa verdura? Ecco come pulire e cuocere gli asparagi coltivati.

BUON APPETITO!

Fonte foto: flickr.com/photos/fotokoci/25162883972

Non perderti le altre golose ricette di Primo Chef, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy
Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 20-04-2016

Caterina Saracino

X