Studiate diete contro varie patologie, al Bambino Gesù

Ciò che mangiamo è scritto nel Dna: sono anche i geni ad orientare il gusto, le scelte alimentari, il metabolismo e quindi lo stato di salute o di malattia. Il cibo può diventare dunque una terapia per molte patologie, ma anche per malattie neurologiche, fra cui l’epilessia. E’ quanto emerso al convegno “Treateat” promosso a Expo dall’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, in collaborazione con l’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo.

“La malattia metabolica è una malattia genetica dovuta a una mutazione del metabolismo e la cura è attraverso il cibo. Quindi di fatto si coniuga la genetica al cibo e a quello che è la cronicità della malattia in un bambino che diventa più grande e alla necessità di favorire modelli di empowerment che favoriscano l’inserimento sociale dei bambini”, ha dichiarato Carlo Dionisi Vici, responsabile di patologia Metabolica del Bambino Gesù

E infatti al Bambino Gesù i piccoli pazienti con malattie metaboliche ereditarie sono seguiti anche da dietisti e psicologi, mentre grazie alla continua ricerca l’ospedale pediatrico della Santa Sede è già in grado di elaborare centinaia di menù adatti alle varie esigenze nutrizionali dei piccoli pazienti.

Fonte: askanews

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 23-09-2015


Prove di dialogo tra l’alta cucina italiana e quella israeliana – VIDEO

Palestina e Israele, guerre di cucina – VIDEO