Expo, in mostra i cibi a effetto Viagra: mandorle, cicorie e…

Cibi a effetto Viagra: ci sono anche dei veri insospettabili, che aiuterebbero la coppia sotto le lenzuola.

In questi giorni, all’Expo di Milano, ci si sta appassionando anche a un altro degli aspetti di frutta, verdure e alimenti vari. Non si parla solo di sostenibilità e di benessere, ma anche di alimentazione legata al miglioramento della sessualità.

Nel padiglione “No Farmers No Party”, la Coldiretti sta esponendo una mostra sui cibi a effetto Viagra, ovvero di quegli alimenti che hanno un potente effetto afrodisiaco, e che possono stimolare la vita sessuale al meglio.

Il primo della lista, a quanto pare, è la mandorla: questa innocua frutta secca incrementa la passione femminile e stimola la virilità maschile, e pare ne bastino solo 30 grammi al giorno, quindi una manciata.

La cipolla, che a prima vista (anzi, a prima alitata) potrebbe sembrare uno di quegli alimenti da evitare, se si vuole passare una notte di passione, è invece un altro dei cibi a effetto Viagra: la cipolla rossa, in particolare, contiene ottime quantità di ossido nitroso, che è poi uno dei componenti principali del farmaco blu. Addirittura la cipolla rossa la consumavano gli schiavi egiziani, durante la costruzione delle piramidi, per avere più forza.

Anche il fratello forte della cipolla, l’aglio, è uno dei cibi naturali più afrodisiaci che ci siano, ma in questo caso bisognerebbe mangiarlo a crudo, due spicchi al giorno.

Tra le spezie, la palma del più erotico andrebbe allo zafferano, che si può usare in mille preparazioni, come ad esempio per dei paccheri con salsiccia davvero squisiti.

Trai i cibi che risvegliano l’eros ci sarebbe, secondo Coldiretti, anche la ‘nduja, il celebre salume calabrese che aumenta l’afflusso di sangue a causa del peperoncino, con cui è speziato. Last but not least, la insospettabile cicoria, la quale contiene androstenedione, ovvero l’ormone maschile.

Cipolle

Fonte foto: Pixabay

ultimo aggiornamento: 26-10-2015

Caterina Saracino

X