Ristoranti contro la Fame: paghi uno mangi in due

Un’iniziativa lodevole per sfamare chi ne ha bisogno: l’idea geniale dei Ristoranti contro la Fame

Ristoranti contro la Fame è un’iniziativa nata in Inghilterra ed espansa a macchia d’olio in molti paesi europei: si tratta di un nuovo modo di vedere la ristorazione a favore della beneficenza e per la lotta alla fame nel mondo. L’idea è semplice, il metodo anche e chiunque può contribuire a renderla una realtà sempre più diffusa. In alcuni ristoranti aderenti si può cenare e aggiungere due euro al proprio conto finale, donando così un piatto solidale ai bambini che muoiono di fame nel mondo.  Ci sono 800 milioni di persone che soffrono la fame e il 46% sono minori: con il semplice utilizzo di una barretta salvavita (che costa appena 0,25 euro) si può donar loro una nuova speranza.

Molti i ristoranti aderenti all’iniziativa anche in Italia, ben 150, ma presto, potrebbero essere molti di più, ed è quello che ci auguriamo. E’ un’iniziativa davvero semplice e alla quale è spontaneo aderire ed è davvero per tutte le tasche: cosa sono due euro in più sul conto di una cena, se possono salvare una vita? Tra i tanti ristoranti aderenti in Italia, ci sono sia trattorie rustiche e semplici, sia ristoranti stellati, tutti uniti nella lotta contro la fame nel mondo. Fra molti, ricordiamo il ristorante Vun di Andrea Aprea a Milano, il IYO di Michele Biassoni, ma anche il Ceresio 7 di Elio Sironi, tutti entusiasti di fare parte di questa grande e lodevole famiglia. Sul sito, www.ristoranticontrolafame.it è presente l’elenco di tutti i ristoranti aderenti all’iniziativa. Non resta che cercare il più vicino e farci un salto. Un gustoso boccone tra amici o in famiglia e un gesto di solidarietà per una serata che non sarà per nulla fine a se stessa.

ultimo aggiornamento: 25-10-2015

Roberta Picco

X