Si chiama FeedMe ed è la nuova app di foodsharing pensata per Expo.

Non bastava più il car o il bike sharing, nasce infatti FeedMe ideata dal gruppo Kreativepeople, incubatore di progetti innovativi, una app 100% made in Italy pensata per il foodsharing, cioè la condivisione del pasto per chi desidera provare un’esperienza culinaria diversa in buona compagnia.  La app è stata pensata per Expo per far assaggiare la cucina italiana ai milioni di visitatori della manifestazione, ma non si ferma qui, anzi ha l’obiettivo di diffondersi anche in altri paesi.

Leggi anche: volete sapere quante calorie state per mangiare? Basta un clic

L’ideatore di FeedMe e fondatore di KreativePeople, Andrea Mazzarini, spiega : “Ciò che vogliamo fare non è solo dare ai turisti di Expo 2015 la possibilità di assaggiare la vera cucina italiana, ma vogliamo mettere in contatto persone perché condividano oltre al cibo anche esperienze e culture. FeedMe è un’app che verrà lanciata con Expo, ma che ha l’ambizione di diffondersi in tutto il mondo”.

Il funzionamento è semplice, si può scegliere se essere host o guest. Se sei guest, basta scaricare l’applicazione, sceglier la casa più vicina a te o nel posto che vuoi visitare, decidere il giorno e l’ora del pasto, impostare la funzione di quante persone desideri come compagni di tavola. Si può anche scegliere il tipo di cucina che si preferisce e segnalare piatti o cibi a cui si è allergici. Infine si scrive la recensione per l’utente futuro. Le modalità di condivisione sono tre: no money, alla romana e contribuisco, ma nella fase di lancio è prevista solo l’opzione no money.

Insomma un modo diverso e divertente per mettere in contatto persone accomunate dal piacere della buona tavola.

Il ricettario d’autunno per piatti gustosi e profumati


Ancap: idee per la tavola estiva

Carlo Petrini: “Sprecare cibo deve diventare reato, come in Francia”