Ingredienti:
• 175 g di farina 50 g di amido di mais
• 3 uova
• 200 g di latte
• 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
• 1 pizzico di sale
• olio per friggere q.b.
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 10 min
cottura: 10 min

Semplici e veloci da preparare, le frittelle con il ferro sono una ricetta tipica italiana preparata con un particolare utensile.

Le frittelle con il ferro sono una ricetta poco conosciuta. Difatti, se tutti bene o male hanno idea di come si preparano dei pancake o dei waffle, quando si parla di frittelle con il ferro ci si guarda in modo interrogativo. Le zone in cui sono più diffuse sono quelle del Meridione, tuttavia, grazie al diffondersi della passione per la cucina e alla semplicità di trovare il “ferro”, l’utensile indispensabile per questa ricetta, possono essere preparate pressoché ovunque.

La ricetta delle frittelle con il ferro si differenzia delle altre appena citate perché, per prepararle il ferro, viene intinto nell’impasto e poi messo nell’olio bollente fino a quando la frittella non si stacca. Il risultato sono delle frittelle soffici con il ferro che si possono gustare da sole oppure farcite con crema pasticcera, accoppiandole a due a due. Inoltre, in base alla disegno del ferro, con lo stesso impasto è possibile ottenere molte forme diverse.

9 ricette autunnalli per la tua tavola

Frittelle con il ferro
Frittelle con il ferro

Come preparare la ricetta delle frittelle con il ferro

  1. Per prima cosa rompete in una ciotola le uova, unite il latte, un pizzico di sale e l’estratto di vaniglia. Date una mescolata veloce con una frusta da cucina.
  2. Unite la farina e l’amido e mescolate nuovamente fino a ottenere una pastella liscia e priva di grumi.
  3. Mettete a scaldare l’olio in una padella.
  4. Scegliete la forma del ferro che più preferite e fissatela al supporto, quindi intingetela nell’olio bollente.
  5. Asciugatela velocemente tamponandola con un foglio di carta da cucina poi intingetela nella pastella, senza superare il bordo.
  6. Immergete subito lo stampo nell’olio fino a sommergerlo, quindi sollevatelo in modo che la frittelle si stacchi.
  7. Basteranno pochi secondi per ottenere il giusto grado di doratura.
  8. Proseguite fino a esaurimento dell’impasto.
  9. Prima di servirle, tamponate le frittelle con il ferro con della carta da cucina per rimuovere l’unto in eccesso.

Come detto, sono buone sia da sole che accoppiate a due a due e farcite con crema pasticcera.

Conservazione

Le frittelle con il ferro si conservano per un paio di settimane in un contenitore di latta. Se però le farcite i tempi di conservazione si riducono a due giorni ed è meglio riporle in frigorifero.

0/5 (0 Reviews)

Conserviamo il sapore dell’autunno con le castagne sciroppate

Scopriamo un piatto tipico della cucina ebraico-romanesca: la concia di zucchine