Gin fizz: la ricetta del cocktail fresco ed estivo a base di gin

Gin fizz: un cocktail fresco per l’estate!

Ingredienti:
• 45 ml di gin
• 30 ml di succo di limone
• 10 cl di sciroppo di zucchero
• 80 ml di soda
difficoltà: facile
persone: 1
preparazione: 10 min
kcal porzione: 190

Come preparare il gin fizz: ingredienti, ricetta e tutti consigli per realizzare un ottimo drink per le vostre serate estive!

L’ambito dei cocktail è veramente molto vasto: ne esistono di ogni tipo, colore e aroma. Tra questi, uno dei più antichi è senza ombra di dubbio il gin fizz, un drink semplicissimo e che si prepara con succo di limone, zucchero, soda e gin.

Nella preparazione di ogni buona ricetta, la scelta degli ingredienti è fondamentale, la stessa cosa vale per la scelta degli ingredienti per i vostri cocktail. La scelta del gin, ad esempio, è tutt’altro che banale. Per questa bevanda è importate scegliere un distillato di buona qualità dato che va ad accompagnarsi ad ingredienti semplici quali limone e zucchero.

Gin fizz
Gin fizz

Preparazione del cocktail a base di gin

  1. Innanzitutto spremete il succo di limone e filtratelo. Versatelo nello shaker con lo sciroppo di zucchero, il gin e del ghiaccio. Chiudete lo shaker e agitate per una decina di secondi.
  2. Trasferite il tutto all’interno di un bicchiere da cocktail, aggiungete la soda e decorate a piacere con una fettina di limone.

Rispetto ad altri cocktail e long drink, questa bevanda a base di gin è abbastanza leggera e per questo si presta ad essere abbinata a piatti di pasta, pesce o finger food di ogni tipo. Sicuramente è meno adatto per accompagnare piatti a base di carne rossa.

La storia di gin fizz

Le origini del drink vengono fatte risalire al XVIII secolo, quanto i marinai inglesi erano soliti bere del gin miscelato con succo di limone.

Sembra che tra gli estimatori della bevanda ci fu anche l’ammiraglio Nelson che lo consigliava come metodo per prevenire la diffusione dello scorbuto sulle navi. I marinai apprezzavano molto questa bevanda e solo successivamente si pensò all’aggiunta della soda. Dal 1920 in poi il successo del cocktail è stato inarrestabile.

In alternativa potete provare il mimosa cocktail.

Aggiungi al ricettario

ultimo aggiornamento: 09-06-2019

X