Ingredienti:
• 250 ml di mix di farine per pane gluten free
• 100 ml di acqua tiepida
• 30g di strutto o olio di oliva
• 5 g di sale
• 4 g di lievito di birra secco
• un cucchiaino di zucchero o miele
• olio di semi q.b. per friggere
difficoltà: media
persone: 3
preparazione: 20 min
cottura: 5 min

Avete voglia di aperitivo? La ricetta dello gnocco fritto senza glutine è la scelta che fa per voi. Buoni e perfetti da accompagnare con salumi e formaggi.

Insieme alle crescentine o tigelle, anche lo gnocco fritto rappresenta un prodotto tipico emiliano che può essere utilizzato al posto del pane. Questo gnocco rustico emiliano è costituito da una pasta fritta di forma rettangolare o, talvolta, anche circolare, davvero unica nel suo genere. Ma come è possibile gustare questa ricetta della tradizione? Oggi vi proponiamo lo gnocco fritto senza glutine che generalmente, come quello classic, viene farcito con salumi, ma è ottimo anche per accompagnare i formaggi e marmellate.

Quando diventa freddo alcuni amano mangiarlo a colazione intinto nel caffè latte. Per la sua preparazione occorrono ingredienti molto semplici, anche se possono variare in base alla località in cui ci si trova. Tra le ricette senza glutine questa è senz’altro una delle più golose. Per preparare lo gnocco fritto gluten free abbiamo utilizzato un mix di farine adatte alla preparazione del pane senza glutine. La realizzazione è abbastanza semplice e veloce, ma occorre avere un po’ di pazienza per la lievitazione. Per questa ricetta potete scegliere se utilizzare lo strutto o l’olio di oliva, le dosi non cambiano. Ecco, allora, come preparare passo passo questo gnocco fritto senza glutine.

9 ricette autunnali per la tua tavola

Gnocco fritto senza glutine
Gnocco fritto senza glutine

Preparazione dello gnocco fritto senza glutine

  1. Il primo passo per preparare questa deliziosa ricetta dello gnocco fritto gluten free è quello di setacciare la farina all’interno di una ciotola in modo tale che non si formino grumi durante la preparazione.
  2. In una ciotola piccola, invece, fate sciogliere il lievito di birra fresco con 50 ml di acqua (metà del totale) e il cucchiaino di zucchero e di miele.
  3. Una volta sciolto, aggiungete anche un cucchiaio di farina prelevato dal totale, mescolate e lasciate riposare questo composto per 30 minuti coperto da pellicola.
  4. Trascorso il tempo necessario, il composto sarà raddoppiato o triplicato di volume. Trasferitelo in una terrina più grande e unite anche la farina precedentemente setacciata, lo strutto o l’olio, l’acqua e il sale. Cominciate ad impastare.
  5. Spostate l’impasto su un piano da lavoro ben infarinato e con l’aiuto di un matterello ottenete una sfoglia spessa circa 3 millimetri. Con una rotella ottenete dei quadrati o dei rombi.
  6. Disponeteli su un canovaccio pulito e asciutto e copriteli con un foglio di carta forno. Lasciateli riposare per un’ora e mezza circa.
  7. Dopodiché, posizionate sul fuoco una pentola dai bordi alti e mettete a scaldare l’olio di semi. Quando l’olio sarà pronto, fate friggere 2 o 3 pezzi alla volta per circa 2 o 3 minuti per lato. Dovranno risultare gonfi e dorati. Lasciateli riposare 15 minuti prima di farcirli per farli ammorbidire un po’ e gustate!

Conservazione

Se vi avanzassero degli gnocchi fritti, potete conservarli per massimo 1 giorno all’interno di un contenitore ermetico. E se non avete intolleranze non lasciatevi scappare la ricetta classica!

0/5 (0 Reviews)

Riproduzione riservata © 2021 - PC

Antipasti sfiziosi Aperitivo

ultimo aggiornamento: 22-11-2021


Panettone gastronomico senza glutine: il protagonista della tavola delle feste

Muffin alla banana e cannella: la ricetta senza glutine