Dimagrire senza sacrifici impossibili con la Dieta dei venti minuti

La Dieta dei venti minuti aiuta a dimagrire senza sacrifici

Con la Dieta dei venti minuti è possibile perdere peso senza cambiare le proprie abitudini alimentari.

Spesso quando si parla di dieta si inizia a pensare a grandi sacrifici da compiere per riuscire a dimagrire; ma con la Dieta dei venti minuti non è così. Questo regime alimentare non comporta restrizioni particolari, ma prevede che ci si dedichi al momento del pasto con calma e serenità; prendendosi il tempo necessario ad essere appagati senza strafogarsi.Il nome di questa dieta deriva dal fatto che il nostro organismo inizia a registrare un senso di sazietà dopo venti minuti dall’inizio del convivio. Quindi, ad influenzare la possibilità di dimagrire non sono soltanto le scelte alimentari di ciascuno; ma anche le persone sedute a tavola, le stoviglie, l’atmosfera e così via.

Gli accorgimenti per seguire la Dieta dei venti minuti

Siccome non si tratta di un tempo particolarmente dilatato, sarebbe buona norma dedicare sempre almeno una trentina di minuti per ciascun pasto.

Dieta dei venti minuti
Fonte foto: https://www.facebook.com/daniele.sciotti.5?hc_ref=ARRm2w68PeV-m26bEk8GLJvsrUIH8YawI_u24UpPnBvWqn7u59LHgdLFml-21Lxe24w&fref=nf

In questo modo il cervello riesce a registrare l’impulso di appagamento prodotto dal cibo; poiché questo avviene in ritardo di venti minuti rispetto allo stomaco. Impiegare più tempo per mangiare è la chiave per seguire la Dieta dei venti minuti. In secondo luogo, anche la masticazione e la deglutizione vogliono la loro parte. Bisogna infatti evitare di trangugiare più cibo possibile nel minor tempo possibile; ma mangiare con tranquillità e lentezza, riponendo anche le posate accanto al piatto tra un boccone ed il successivo. Masticare a lungo, tenendo il cibo in bocca, permette al senso dell’olfatto di acutizzare il gusto degli alimenti. ne deriva così un maggiore senso di appagamento prodotto dal pasto.

Anche l’atmosfera è importante: accendere una candela profumata o mettere un sottofondo musicale crea un ambiente rilassato e più favorevole a prolungare il tempo necessario per mangiare. Infine, usare piatti e cucchiai di dimensioni ridotte aiuta a ridurre la quantità di alimenti, a non mangiare per noia e ad apportare un beneficio a livello di calorie ingerite; che vengono ridotte drasticamente.

Fonte foto: https://www.facebook.com/daniele.sciotti.5?hc_ref=ARRm2w68PeV-m26bEk8GLJvsrUIH8YawI_u24UpPnBvWqn7u59LHgdLFml-21Lxe24w&fref=nf

ultimo aggiornamento: 14-05-2018