Le Creuset ha aperto in Via Garibaldi il suo flagship store.

Le Creuset, storica azienda francese che dal 1925 produce strumenti di cottura di alta gamma, ha scelto la cornice di via Garibaldi n° 51 per aprire il suo negozio monomarca. Ad un passo dal cuore pulsante della Milano fashion e glamour, ha rinnovato uno spazio di 85 metri quadri il cui allestimento è stato curato nei minimi dettagli dal team di progettazione dell’azienda che ha scelto come finiture il legno chiaro per il pavimento che si contrappone al bianco luminoso ed al rosso acceso dei mobili.  Il negozio è illuminato da 6 grandi vetrine, dall’interno si può accedere ad un’area che espone i pezzi storici di Le Creuset.

Leggi anche: la pasta di Armando in un temporary store milanese

In negozio si potranno trovare tutte le linee di prodotti, dalla ghisa smaltata, al gres porcellanato, al silicone, all’acciaio e una esclusiva linea di coltelli in vendita solo nel nuovo flagship store.

L’azienda francese, in Italia dal 2004, è presente in 60 paesi in tutto mondo dove distribuisce le sue famose pentole in ghisa smaltata. Ogni utensile Le Creuzet è un pezzo unico, perché lo stampo di sabbia utilizzato per formare il prodotto viene usato una sola volta e distrutto subito dopo. La sabbia viene poi riciclata per formare altri stampi. I pezzi realizzati vengono tutti sottoposti ad une serie di controlli anche manuali, che servono ad eliminare i prodotti non conformi alla qualità aziendale.

Le casseruole, il fiore all’occhiello di Le Creuset, mantengono oggi come ieri gli stessi componenti: acciaio, vetro e ghisa che assicura un’omogenea distribuzione del calore che viene trattenuto a lungo anche se la pentola viene tolta dal fuoco per essere portata in tavola. I prodotti in ghisa vengono anche sottoposti a smaltatura che è una finitura altamente igienica e non viene intaccata da sostanze acide e non arrugginisce, inoltre è molto facile da pulire.

 

 

 

Il ricettario d’autunno per piatti gustosi e profumati


La pasta di Armando in un temporary store milanese

La “Carta” di uno straordinario Spino Fiorito