Esiste un piatto più famoso dei maccheroni mangiati da Alberto sordi nel film Un americano a Roma? Scopriamone la storia e la ricetta!

Nando Moriconi, interpretato da Alberto Sordi, gira la sedia dalla parte dello schienale, si siede al tavolo della cucina, si versa un bicchiere di latte e agguantando la pasta fumante esclama: “Maccarone, m’hai provocato? E io te distruggo“.

Questo spaccato cinematografico tratto dal film Un Americano a Roma risiede nella memoria di tutti. Un Alberto Sordi al top delle sue performance che con berretto a visiera nero e maglia bianca dichiara guerra ai suoi maccheroni. Un piatto semplice ma con una storia pressoché millenaria, risalente al 1041; un piatto tutto italiano, ricolmo di tradizione e semplicità.

Ma come si fanno i maccheroni di una delle più celebri pellicole italiane?

Un americano a Roma
Fonte foto: https://it.wikipedia.org/wiki/File:Un_americano_a_Roma_-_maccheroni.jpg

La preparazione dei maccheroni di un Americano a Roma

È importante precisare il fatto che il termine maccherone ha un significato diverso a seconda della regione in cui ci si trova. Per alcuni stiamo parlando di pasta corta bucata nel mezzo, per altri di spaghettoni e per altri ancora di bucatini. Ne esistono numerose versioni e variegate ricette. E a Roma? Come saranno i maccheroni? Vediamo insieme come si preparano.

  1. Prendiamo della farina di semola rimacinata di grano duro. Cominciamo con 400 grammi, più 200 ml di acqua. Versiamo la farina su una plancia di legno e disponiamola a ciambella. Aggiungiamo l’acqua tiepida gradualmente, nel centro, lavorando l’impasto con le mani.
  2. Una volta terminata l’acqua continuiamo ad impastare energicamente per dieci minuti circa, fino a quando il risultato non si presenterà sodo e liscio.
  3. A questo punto formiamo una palla e lasciamo riposare l’impasto per circa un’ora a temperatura ambiente.
  4. Una volta terminato il tempo di riposo dell’impasto prendiamone un pezzo alla volta, stendiamolo con il mattarello e passiamolo nella macchinetta per fare la pasta con l’apposito rullo per maccheroni (intesi come pasta lunga).
  5. Quando li avremo fatti tutti lasciamoli riposare per un’oretta almeno. Passato questo tempo saranno pronti per essere buttati in acqua bollente e cotti per pochi minuti.

Alberto Sordi li addentava in bianco durante le riprese di Un americano a Roma, ma i maccheroni sono squisiti con qualunque tipo di sugo, dal ragù alle ricette vegetariane, senza alcuna eccezione. Tutto pronto? “E mo te magno!”

Fonte foto: https://it.wikipedia.org/wiki/File:Un_americano_a_Roma_-_maccheroni.jpg

Il ricettario d’autunno per piatti gustosi e profumati

TAG:
consigli alimentari

ultimo aggiornamento: 18-11-2019


Valerio Braschi, vincitore di Masterchef Italia, apre il suo ristorante a Roma

Antonino Chef Academy: come funziona il cooking show targato Sky?