La mela nera del Tibet è un frutto più unico che raro, venduta unicamente in Asia a prezzi a dir poco esorbitanti. Ecco il motivo.

Inutile negarlo: i cibi neri hanno un certo fascino, forse proprio perché sono così rari e insoliti. La mela nera del Tibet non fa certo eccezione: coltivata oltre i 3000 metri di quota, si differenzia dalla classiche mele proprio per il colore scuro della sua buccia. Non solo, è anche la mela più cara al mondo ma perché costa così tanto?

Ricette di Primavera: 9 piatti per la tua tavola

mela nera del tibet
mela nera del tibet

Black diamond: il diamante nero è una mela

Banalizzare il discorso e ridurlo al semplice “è solo una mela” andrebbe a cancellare le caratteristiche di questo frutto tanto bello quanto raro. La mela nera del Tibet infatti cresce oltre i 3100 m di altitudine, nella regione dello Nyingchi. Si tratta di un frutto a residuo zero perché i coltivatori tibetani non fanno ricorso a nessuna sostanza chimica per debellare eventuali insetti, non fosse per altro che trovarli a queste latitudini non è poi così semplice.

Questa mela scura si caratterizza da una buccia di colore viola intenso tendente al nero, simile a quella della melanzana. Tale pigmentazione è dovuta ai raggi ultravioletti e alla forte escursione termica diurna a cui viene sottoposto il frutto. La mela nera del Tibet tuttavia ha delle proprietà simili a quella degli altri frutti.

Quanto costa una mela nera

Il prezzo al pezzo della mela nera varia dai 7 ai 20 dollari questo perché è un frutto molto raro, reperibile solo per un paio di mesi all’anno unicamente nei supermercati di alta fascia dell’Asia. A questa penuria temporale si aggiungono le difficili condizioni dei terreni dove viene coltivata, collocati ad altitudini molto elevate e in zone impervie. Inoltre, l’innesto richiede oltre 8 anni prima di diventare produttivo.

Insomma, questo frutto è un vero e proprio gioiello riservato alle tasche (e alle bocche) di pochi, così come tanti altri alimenti più cari al mondo.

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 10-05-2022


6 bevande fresche e dissetanti da fare in casa

Pensavate di averne viste di tutti i colori… ma ora c’è la birra blu!