Melograno o melagrana? Qual è la differenza tra questi due termini? E poi, quali sono le proprietà di questo frutto autunnale?

Melograno e melagrana sono due termini usati per indicare il caratteristico frutto tipico dell’autunno. Spesso utilizzati come sinonimi, ma basta uno sguardo a qualsiasi vocabolario per capire che in realtà non lo sono. La differenza tra melograno e melagrana è un po’ come quella tra arancio e arancia, tra mela e melo, e via dicendo: sta proprio nel fatto che uno indica il frutto, l’altro indica l’albero dal quale viene colto.

Molograno
Melograno

Melograno o melagrana?

Come fare quindi a imprimersi una volta per tutte nella memoria la differenza tra melograno e melagrana? Cominciamo con il dire che melagrana, o anche mela granata o pomo granato, indica il frutto dell’albero. Va da sé quindi che melograno è l’albero dal quale il frutto viene colto.

In realtà, però, di recente, è stato ammesso l’uso dei due termini come sinonimi, ma perché non sfruttare tutte le mille sfaccettature della lingua italiana?

Per ricordarsi la differenza possiamo pensare che il femminile, melagrana, indica la frutta, anch’essa di genere femminile, mentre melograno, maschile, indica l’albero, termine di genere maschile. E questo discorso vale anche per gli esempi citati prima!

Proprietà della melagrana

La natura ci mette a disposizione, con il trascorrere delle stagione, sempre ingredienti utili a sostentare il nostro organismo e mai come in autunno questo “aiuto” è fondamentale. La melagrana è un frutto ricco di proprietà: non solo è un vero e proprio concentrato di Vitamina C, utile per rafforzare le difese immunitarie, ma anche B, E, J e K. Tra i sali minerali presenti in quantità rilevante ci sono poi ferro, potassio, zinco, manganese, rame, fosforo, magnesio, sodio, selenio e calcio.

È tra i frutti più ricchi di antiossidanti, indispensabili per contrastare l’invecchiamento cellulare, ed è quindi in grado di svolgere un’azione antitumorale soprattutto per le patologie legate alla prostata, al seno e alla pelle. Ultimo ma non meno importante, la melagrana è un alimento molto ricco di fibre che svolgono una funzione protettiva della mucosa gastrica e aiutano l’eliminazione di scorie e tossine.

Insomma, chiamatelo come volete, ma non fate a meno della melagrana in autunno!

Scopri i consigli per una casetta di pan di zenzero perfetta

TAG:
consigli alimentari

ultimo aggiornamento: 27-10-2020


Avete avuto contatti stretti con persone positive al COVID-19? Ecco come comportarsi

È ancora GROM il gelato più buono del mondo