Novel Food: i cibi strani che mangeremo tra 10 anni

Novel Food: i cibi strani che mangeremo tra 10 anni

Dalla carne clonata agli insetti: ecco cosa sono i novel food che invaderanno le nostre tavole e le nostre dispense nel futuro

E’ dal 1997 che non viene aggiornata la regolamentazione che si occupa dell’introduzione e della vendita dei novel food in Europa, ma tra pochi giorni, il 26 e 27 ottobre, ci sarà al Parlamento Europeo il dibattito che rinnoverà questo testo di regole del mercato del food europeo. Ma cosa sono, precisamente, i novel food?

Può essere considerato Novel Food ogni alimento che prima della scorsa regolamentazione del 15 Maggio 1997, non veniva consumato in grandi quantità in Europa. Con il mutare delle abitudini, degli stili di vita, delle tecniche di produzione di cibo e della globalizzazione, sono moltissimi i nuovi cibi introdotti nel mercato europeo.

Possono essere considerati novel food anche i cibi già conosciuti, ma che sono prodotti o trattati con tecniche diverse e innovative rispetto a quelle utilizzate prima del 1997: per esempio gli ingredienti nanomateriali o i succhi di frutta pastorizzati ad alta pressione.

Ma i cibi più strani che verranno regolamentati con il nuovo dibattito Europeo sui novel food, riguardano, insetti, alghe e funghi. Sì, avete letto bene: insetti. Gli insetti saranno inseriti e regolamentati nel caso siano certificati come cibo tradizionale di Paesi Terzi, non appartenenti all’Unione Europea, ma che sono consumati senza rischi e problemi di salute considerevoli, da almeno 25 anni a questa parte.

Tra i nuovi cibi regolamentati, potremmo trovare anche le alghe che sono un tema molto discusso per i loro elevati costi di produzione, esagerati per il momento. Interessante però è il loro contenuto di proteine e acidi grassi che migliorerebbe la dieta del futuro. Per quanto possa suonare strano o, per alcuni, disgustoso, gli insetti potrebbero essere la svolta per debellare definitivamente la malnutrizione: sono ricchi di proteine e il loro costo di produzione è minimo.

Chi avrà il coraggio di assaggiarli?

Fonte: YouTube
Fonte: YouTube

Fonte foto: YouTube

Aggiungi al ricettario

ultimo aggiornamento: 17-10-2015

X