Ingredienti:
• 4 fette di pane raffermo
• 3 uova
• 50 ml di latte
• sale fino q.b.
• olio di semi q.b.
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 10 min
cottura: 10 min
kcal porzione: 283

Ecco come fare in casa il pane indorau, una ricetta tipica sarda che prevede pochi ingredienti e adatta per riciclare il pane avanzato.

Con la denominazione di pane indorau non si fa altro che identificare un pane dorato. Si tratta di un prodotto tipico della Sardegna, che è il risultato di una ricetta facilissima. Tradizionalmente tramandata di generazione in generazione, questa preparazione ha come base di partenza il pane raffermo. Quello che avanza e trovate in dispensa può diventare molto gustoso in poche e semplici mosse. Tagliatelo a fette, immergetelo in un mix di uova e latte e, in fine, fatelo friggere in abbondante olio. Quella del pane raffermo fritto, infatti, è una ricetta di riciclo genuina e gustosa.

Ricette di Primavera: 9 piatti per la tua tavola

Pane indorau
Pane indorau

Preparazione per la ricetta del pane indorau

  1. Per cominciare, tagliate a fette il pane raffermo. Lo spessore potete sceglierlo voi.
  2. Sgusciate le uova in una ciotola e, utilizzando una forchetta, sbattetele energicamente.
  3. Una volta ottenuto un composto omogeneo, aggiungete tutta la quantità di latte.
  4. Unite anche un pizzico di sale e mescolate con attenzione, usando una forchetta o una frusta a mano. Il risultato deve essere un composto perfettamente amalgamato.
  5. Una volta fatto, preparate ciò che serve per realizzare il pane fritto. Prendete una pentola ampia e riempitela con sufficiente olio di semi.
  6. Posizionate il tegame sul fornello e accendete il fuoco per cominciare a scaldare il contenuto. Prendete un vassoio e copritelo con carta assorbente, posizionandolo accanto a voi.
  7. Quando l’olio è sufficientemente caldo, partite con la frittura. Con delle pinze lunghe, prendete una fetta di pane raffermo e immergetela nel composto di uova e latte. Rigiratelo per bagnare ciascun lato.
  8. Successivamente, scolate il liquido in eccesso e immergetelo subito nell’olio. Quando il lato sottostante appare dorato, giratelo con le pinze e fate dorare anche l’altro lato. Una volta pronto, trasferitelo sulla carta assorbente per far asciugare e intiepidire e cospargete con un pizzico di sale.
  9. Procedete in questo modo, fin quando tutte le fette di pane sono pronte. In ultimo, servite.

Conservazione

La ricetta originale del pani indorau è molto semplice e potete gustarla a merenda o servire ai vostri ospiti. Il consiglio migliore è di mangiarlo appena pronto; in alternativa, potete conservarlo per massimo 1 giorno, in un sacchetto di carta.

Un’altra imperdibile ricetta della Sardegna è quella del pane carasau.

0/5 (0 Reviews)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 11-05-2022


Come cucinare in vasocottura? Consigli e indicazioni

Torcetti di Saint Vincent: i deliziosi biscotti valdostani