Ingredienti:
• 300 g di farina 00
• 150 g di burro
• 100 g di acqua
• 100 g di zucchero
• la scorza di un limone
• 1 cucchiaino di lievito per dolci
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 20 min
cottura: 25 min

La pasta frolla senza uova non ha niente da invidiare a quella tradizionale: vi svegliamo la ricetta e come renderla friabile e gustosa.

La pasta frolla è un impasto base per tantissime preparazioni: dalle crostate ai biscotti ce n’è per tutti i gusti e si riconosce per la sua friabilità e dolcezza. Ma l’avete mai provata in una versione alternativa? Vi proponiamo la ricetta della pasta frolla senza uova!

Non tutti possono gustare l’impasto tradizionale, c’è infatti chi non ama le uova o addirittura è proprio allergico. In questi casi la pasta frolla senza uova è la soluzione perfetta! Oltre a essere una preparazione base più leggera non vi farà sentire la mancanza di quella classica: per mantenere la sua friabilità tipica poi ecco un piccolo segreto… aggiungete del lievito e il gioco è fatto. Iniziamo!

Pasta frolla senza uova
Pasta frolla senza uova

Come si fa la pasta frolla senza uova

  1. Si inizia con burro tagliato a pezzetti, lo zucchero e la scorza di limone. Uniteli e amalgamate in una terrina fino a farlo diventare un composto cremoso e senza grumi.
  2. Dopo aver incorporato con attenzione l’acqua, è il momento di aggiungere la farina 00 ben setacciata e un cucchiaino di lievito. Amalgamate sempre nella terrina.
  3. Quando l’impasto sarà abbastanza solido, rovesciatelo su un tagliere e continuate a lavorarlo fino a ritrovarvi con un bel panetto. Se l’impasto risulta troppo appiccicoso aggiungete della farina
  4. Vi sembra un po’ pallido rispetto all’impasto della frolla tradizionale? Non preoccupatevi è semplicemente per via dell’assenza di uova. Ricopritelo con una pellicola e lasciatelo riposare in frigo per almeno 1 oretta.
  5. Dopo aver riposato la nostra pasta frolla senza uova sarà pronta per la cottura.

Tempi di cottura della pasta frolla senza uova

La pasta frolla senza uova può essere utilizzarla in tanti modi, sta a voi scegliere come.

• Per fare una bella crostata, stendetela con un mattarello e adagiatela su una tortiera rotonda di circa 24 cm di diametro, bucherellate bene il fondo e infornate a 180° C per circa 25 minuti. Vi consigliamo di mettere dei pesetti sul fondo della vostra crostata perché non si gonfi: se ne possono comprare di appositi oppure potete rimediare con dei fagioli secchi trovati in dispensa.

• Se, invece, volete fare dei classici biscotti tagliate l’impasto (o create delle palline e schiacciatele con le mani) lasciando uno spessore di circa mezzo centimetro e informateli a forno statico a 180°C per circa 20 minuti.

Adesso lasciatevi trasportare dalla vostra fantasia… e buon appetito!

Consigli e conservazione della ricetta

Se volete una torta o dei biscotti più gustosi potete pensare di usare il latte al posto dell’acqua: il risultato sarà un po’ meno leggero ma non vi lascerà scontenti.

Ricordatevi che grazie all’assenza di uova il panetto si conserverà un po’ di più in frigo, circa 4 giorni, e circa 2 mesi nel freezer.

Se siete amanti dei dolci e delle preparazioni di questo tipo, vi suggeriamo anche tutte le altre ricette di pasta frolla.

0/5 (0 Reviews)

Il ricettario d’autunno per piatti gustosi e profumati

TAG:
Cosa bolle in pentola Cucina italiana

ultimo aggiornamento: 19-02-2020


Biscotti alla banana con farina di riso: deliziosi e senza glutine!

Pollo con carciofi in salsa di limone: semplicemente perfetto