Ricetta della pasta frolla vegana (senza uova e burro) leggerissima

Come fare la pasta frolla vegan? La ricetta leggerissima

Ingredienti:
• 250 g di farina 00
• 150 g di zucchero semolato
• 150 g di olio di mais
• 1/2 bicchiere di acqua
• 1 puntina di cucchiaino di lievito in polvere per dolci
• 1 limone non trattato (scorza)
• 1 pizzico di sale fino
difficoltà: facile
persone: 8
preparazione: 20 min
cottura: 20 min

Se siete vegani, intolleranti alle uova/ai latticini oppure volete semplicemente provare una frolla leggerissima, vi suggeriamo di provare questa ricetta della pasta frolla vegan.

La pasta frolla vegan ha poco da invidiare al classico impasto con le uova e il burro, principe di crostate e mille altri dolci golosi. È perfetto non solo per i vegani ma anche tutti coloro che si accorgono all’ultimo di non avere in casa nè il burro nè le uova.

Questa ricetta, infatti, è preparata esclusivamente con dell’olio di mais, che trovate facilmente al supermercato, e non prevede nemmeno l’ombra di uova e latticini.

Mettiamoci all’opera e realizziamo una squisita e croccante pasta frolla vegan che potete usare per deliziose crostate e biscotti!

Pasta frolla vegan
Fonte foto: https://www.flickr.com/photos/70757891@N00/3

Preparazione della frolla vegana

Per prima cosa sciogliete lo zucchero semolato – ma anche quello di canna, se preferite – nel mezzo bicchiere di acqua.

In una ciotola mischiate la farina bianca 00 con la puntina di cucchiaino di lievito in polvere per dolci, un pizzico di sale fino, la scorza grattugiata del limone non trattato. Versate poi lo zucchero semolato o di canna che avete prima disciolto nell’acqua e unite anche l’olio di mais.

Impastate tutti gli ingredienti, lavorandoli velocemente fino a formare una palla, che lascerete poi riposare in frigo per mezz’ora.

Per realizzare una gustosa crostata vegana, stendete la pasta frolla all’interno della tortiera e fate cuocere in forno caldo a 180°C in una ventina di minuti. Completate con della crema pasticcera vegana e servite fredda.

Se scegliate di fare dei biscottini, tenete presente che cuociono più in fretta: impostate il timer del forno (caldo a 180°C) a 15 minuti, ma teneteli d’occhio per evitare che brucino.

Pasta frolla vegana: conservazione e varianti

Per quanto riguarda la farina, potete usare quella bianca, quella semintegrale, quella di farro, noi vi suggeriamo una ricetta base, quindi con la comune farina bianca 00. Anche lo zucchero semolato può essere sostituito con lo zucchero di canna, se non volete usare quello bianco. Infine anche l’olio di mais può essere sostituito da quello di cocco o da un altro olio di semi.

Potete anche aromatizzarla come preferite (con dello zenzero, della cannella o del cardamomo).

Se non la usate subito, conservatela in frigo, avvolta nella pellicola per alimenti per un paio di giorni. In alternativa, potete congelarla in panetti e scongelarla all’occorrenza – si mantiene per circa 3 mesi.

BUON APPETITO!

Fonte foto: https://www.flickr.com/photos/70757891@N00/3

Aggiungi al ricettario

ultimo aggiornamento: 10-03-2019

X