Ingredienti:
• 250 g farina di riso
• 100 g zucchero
• 60 ml olio di semi
• 50 g amido di mais
• 1 limone (scorza)
• 120 ml acqua
• 1 pizzico lievito per dolci
difficoltà: facile
persone: 6
preparazione: 20 min
cottura: 00 min
kcal porzione: 276

Una ricetta semplicissima da preparare a casa per chi soffre di intolleranze: la pasta frolla vegana senza glutine accontenterà tutti!

La pasta frolla vegana senza glutine è una preparazione base semplice e gustosa per realizzare biscotti, crostate e qualsiasi tipo di dolce per celiaci. Essendo anche una ricetta vegana, ovviamente questa sarà una pasta frolla senza burro e senza uova, caratteristica che prediligerà la leggerezza e la digeribilità. Nonostante gli ingredienti della ricetta classica saranno sostituiti, siate certi che la differenza nel gusto sarà quasi impercettibile, ma anzi i dolci che andrete a realizzare saranno davvero ottimi!

Per la ricetta della nostra frolla andremo ad utilizzare della farina di riso che potrete sostituire però con farina di mandorle, di mais o qualsiasi altra farina senza glutine.

10 ricette per tenersi in forma

Pasta frolla vegana senza glutine
Pasta frolla vegana senza glutine

Preparazione della ricetta della pasta frolla vegana senza glutine

  1. Versate a fontana la farina di riso e l’amido di mais su un piano lavoro e unite la scorza di limone, il lievito, lo zucchero e mescolate.
  2. Aggiungete l’olio di semi e l’acqua poco alla volta.
  3. Impastate a mano il tutto partendo dal centro e raccogliendo man mano tutta la farina.
  4. Lavorate fino a ottenere un panetto omogeneo.
  5. Copritelo con della pellicola trasparente e lasciate riposare in frigo per 1 ora.
  6. Dopo il tempo trascorso riprendete la vostra pasta frolla di riso vegan e utilizzatela per preparare i vostri dolci!

Varianti della pasta frolla di riso vegan

Oltre alla farina di riso potrete utilizzarne anche altri tipi purché siano gluten free. Sarà possibile ad esempio adoperare della farina di mandorle che darà un profumo genuino e delicato alla vostra frolla, oppure della farina di mais o di grano saraceno con cui otterrete un impasto più rustico per via della granulosità della farina.

Vi consigliamo di utilizzare la farina di mandorle accompagnata da quella di grano saraceno: la stessa dose per entrambe e otterrete una pasta frolla vegana e senza glutine perfetta!

Conservazione

Conservate la frolla cruda in frigo per massimo 2 giorni. Sconsigliamo di congelarla.

Potrebbe interessarvi anche la ricetta dei biscotti di pasta frolla con cioccolato fondente, che bontà!

0/5 (0 Reviews)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

Cucina vegana

ultimo aggiornamento: 05-04-2022


Mazurek di Pasqua, un dolce polacco strepitoso

Non c’è colazione di Pasqua senza la pizza ricresciuta romana