Come fare il pesto alla genovese: la deliziosa salsa della tradizione italiana!

Vi siete mai chiesti come fare il pesto alla genovese in casa? Ecco per voi la ricetta e qualche consiglio per la salsa perfetta.

Il pesto alla genovese è una ricetta tipica della Liguria ed è anche uno dei condimenti per la pasta più amati in tutto il mondo. Si tratta di una salsa a base di basilico, formaggio, olio, aglio e pinoli, facile fa preparare e dal sapore inconfondibile.

Oggi vedremo la ricetta classica, qualche suggerimento e trucchetto per un risultato perfetto e infine come realizzare questo sugo con un normale frullatore o con il Bimby. Cominciamo subito!

Ingredienti per il pesto alla genovese fatto in casa (per 4 persone)

  • 60 foglie di basilico fresco
  • 100 g di olio extravergine di oliva
  • 80 g di formaggio grattugiato
  • 30 g di pecorino
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 cucchiaio di pinoli
  • Sale grosso q.b.

DIFFICOLTA’: 1 | TEMPO DI COTTURA: 0′ | TEMPO DI PREPARAZIONE: 15′

pesto alla genovese
pesto alla genovese

Come si fa il pesto alla genovese: la ricetta originale

Cominciamo nella preparazione del nostro pesto fatto in casa. Prendete il basilico, lavatelo e rimuovete gambi e impurità con un coltello da cucina. Lasciatelo da parte e nel frattempo sbucciate l’aglio e rimuovete l’anima interna, che è la parte che lo rende poco digeribile.

Mettete l’aglio nel mortaio e schiacciatelo con il sale finché, lavorandolo per qualche minuto, non avrete ottenuto una pasta. Aggiungete poi i pinoli e continuate a lavorare il tutto, infine toccherà al basilico, all’olio e al formaggio.

Quando comincerete ad unire olio e formaggio, fate attenzione a dosare bene i due ingredienti, che sono la chiave sia del sapore finale del pesto di basilico, sia la chiave per renderlo bello cremoso.

Pesto alla genovese Bimby

Se volete, potete realizzare anche il pesto con il Bimby. Per farlo, prendete il formaggio, i pinoli, l’aglio e il basilico e frullate tutto per circa 30 secondi a velocità 7.

Quando tutti gli elementi saranno stati tritati a dovere, aggiungete l’olio a filo e continuate per altri 20 secondi alla stessa velocità.

Consigli per l’uso e… il pesto alla genovese con il frullatore!

Il pesto, oltre che nella maniera tradizionale, si può realizzare anche con un normale frullatore, ma la tradizione vuole che gli elementi vengano, appunto, pestati. Questo è perché le lame taglierebbero le foglie del basilico, ossidandole. Il gusto di conseguenza non sarebbe intenso e profumato come quello della ricetta classica.

In ogni caso, se volete realizzarlo, non dovrete far altro che inserire tutti gli elementi e poi, una volta tritati, aggiungere l’olio a filo e continuare, fino a che non si sarà ottenuta la giusta cremosità. Il segreto? Frullare a velocità bassa!

Provate anche il pesto di rucola! Davvero squisito!

ultimo aggiornamento: 06-07-2018

Lorenzo Martinotti

X