Ingredienti:
• 80 g di aglio orsino
• 100 g di mandorle
• 50 g di pecorino grattugiato
• 100 ml di olio d’oliva
• sale q.b.
• pepe nero q.b.
difficoltà: facile
persone: 6
preparazione: 5 min

Raccoglietelo a mano, durante una passeggiata e trasformatelo in qualcosa di unico. Stiamo parlando dell’aglio orsino, perfetto per preparare il pesto!

Dovrete farvi una passeggiata, più o meno lunga, nei sottoboschi, magari vicino a qualche specchio d’acqua, per procurarvi l’aglio orsino. Sempre che gli orsi ve ne abbiano lasciato un po’! Questa pianta, che cresce spontaneamente negli ambienti citati, è caratterizzata da un intenso profumo di aglio, da foglie verdi e allungate e da un’infiorescenza bianca. Il pesto con l’aglio orsino è solo una delle tante ricette che è possibile preparare con questo ingrediente.

Il suo aroma intenso lo rende perfetto come sostituto dell’aglio ed è largamente impiegato, soprattutto in Germania, per la preparazione di infusi. Tra le sue infinite proprietà ricordiamo quelle antisettiche e antibiotiche, ma anche la capacità di abbassare il livello del colesterolo cattivo nel sangue.

Feste in tavola! Piatti facili, sfiziosi e originali!

Pesto con aglio orsino
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/pesto-aglio-dell-orso-pesto-b%C3%A4rlauch-2228763/

Come preparare il pesto con l’aglio orsino

Ricordiamo che, a differenza dell’aglio tradizionale, di questa pianta si utilizzano le foglie e non la radice. Per prepararlo potete utilizzare un classico robot da cucina oppure procedere secondo la tradizione genovese con un mortaio.

Lavate bene le foglie e asciugatele. Mettetele nel mixer insieme alle mandorle e al pecorino e frullate. Unite quindi a filo l’olio in modo da ottenere un composto liscio. In ultimo regolate di sale e pepe.

Il pesto all’aglio orsino è perfetto non solo per condire la pasta ma anche per arricchire crostini e bruschette o come accompagnamento a pietanze a base di carne e pesce, proprio come si è soliti fare con la salsa verde.

Le mandorle possono essere sostituite con altra frutta secca, primi tra tutti i classici pinoli, ma anche nocciole e noci. Lo stesso discorso vale per il pecorino, utilizzato per conferire sapidità, ma che può essere rimpiazzato con il grana o con il parmigiano.

Provate il pesto all’aglio orsino per arricchire le classiche bruschette!

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 08-05-2019


I whoopie pie sono la moda del momento. Conoscete la ricetta vegana?

Bomboloni al forno light: golosità e leggerezza in un colpo solo!