Pesto di edamame: gli ingredienti e la ricetta passo per passo per preparare un condimento gustoso, naturale e diverso dal solito!

Oggi vi proponiamo la ricetta del pesto di edamame, fagioli di soia acerbi molto utilizzati nella cucina giapponese e cinese e spesso vengono consumati come aperitivo o antipasto. Oramai questi fagioli sono reperibili facilmente anche nei nostri supermercati più forniti e li trovate generalmente nel reparto surgelati. Gli edamame sono ricchi di proprietà benefiche e possono essere utilizzati in moltissime preparazioni come quella che vi proponiamo di seguito.

Questa ricetta si ispira a quella del pesto di edamame di Marco Bianchi, noto divulgatore scientifico in tema di alimentazione, cuoco e personaggio televisivo. Consigli per la conservazione: il pesto preparato seguendo questa ricetta può essere conservato in frigorifero all’interno di un contenitore ermetico per 1-2 giorni al massimo, oppure potete congelarlo in modo da averlo sempre a disposizione.

Ingredienti per la ricetta del pesto di edamame (per 4 persone)

  • 300 g di soia edamame
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • erbette aromatiche q.b.
  • 2 cucchiai di mandorle pelate

DIFFICOLTA’: 1 | TEMPO DI COTTURA: 5′ | TEMPO DI PREPARAZIONE: 20′

10 ricette per tenersi in forma

Pesto di edamame
FONTE FOTO: https://it.pinterest.com/pin/437834394993090366/

Preparazione del pesto di edamame

Per prima cosa lessate la soia in una pentola di acqua leggermente salata per 5 minuti poi scolatela conservando un bicchiere di acqua di cottura. Lasciate intiepidire la soia poi versatela direttamente all’interno del bicchiere del frullatore.

Aggiungete le mandorle, erbe aromatiche a piacere, sale, pepe e olio di oliva. Frullate fino ad ottenere una sorta di pure di edamame cremoso e omogeneo. Il pesto pronto può essere utilizzato per insaporire tartine, finger food, bruschette o per preparare una sfiziosa pasta al pesto di edamame.

Se preferite potete sostituire le mandorle con altra frutta secca a piacere come pinoli o noci.

In alternativa potete preparare il pesto di asparagi.

FONTE FOTO: https://it.pinterest.com/pin/437834394993090366/

0/5 (0 Reviews)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 06-05-2018


Crescione o cassone romagnolo: la ricetta tipica (da non confondere con la piadina)

Confettura di papaya: la ricetta