Ingredienti:
• 150 g di rucola
• 100 g di olio extravergine di oliva
• 60 g di parmigiano
• 50 g di mandorle (o noci o pinoli)
• 1/2 spicchio di aglio
• sale q.b.
difficoltà: facile
persone: 8
preparazione: 5 min
cottura: 00 min

Ottimo per condire la pasta, il pesto di rucola con il Bimby è davvero semplicissimo da preparare. Ecco la ricetta deliziosa!

Il pesto è uno dei condimenti per la pasta più apprezzato in assoluto ma se cercate qualcosa di diverso dal classico alla genovese, allora vi consigliamo di provare il pesto di rucola con il Bimby. Ancora una volta infatti il nostro amato robottino ci permette di portare in tavola in pochissimo tempo qualcosa di delizioso che per giunta si presta a molte varianti.

Quella di oggi è una ricetta versatile e, accanto alla versione tradizionale a base di rucola e mandorle, ce ne sono altrettante gustose come quella con le noci. Vedremo anche come realizzare un pesto di rucola con il Bimby light, riducendo le quantità di olio ma senza rinunciare al gusto.

Pesto di rucola con il Bimby
Pesto di rucola con il Bimby

Come fare il pesto di rucola con il Bimby

  1. Per prima cosa lavate accuratamente la rucola e asciugatela con un canovaccio pulito o con l’apposita centrifuga per insalata.
  2. Nel frattempo mettete nel boccale del Bimby il parmigiano, il pecorino, le mandorle e l’aglio e frullate per 20 sec. a vel. 7.
  3. Incorporate metà dell’olio, la rucola e un pizzico di sale frullate per 10 sec. a vel. 7.
  4. Spatolate il composto verso il basso e ricominciate a frullare sempre a vel. 7 aggiungendo a filo l’olio dal coperchio.

Il vostro pesto di rucola è pronto per essere utilizzato per condire pasta e gnocchi, oppure per preparare delle deliziose lasagne.

Pesto di rucola e noci con il Bimby

In questo caso, tra gli ingredienti, vi basterà sostituire la frutta secca.

  1. Lavate e asciugate per bene la rucola poi tenetela da parte.
  2. Nel robot frullate parmigiano, pecorino, noci e aglio per 20 sec. a vel. 7.
  3. Unite quindi la rucola, metà dell’olio e un pizzico di sale e iniziate a frullare a vel.7.
  4. Quando l’olio si sarà assorbito, sempre con le lame in azione, versate a filo il rimanente, regolandovi sulla consistenza in base ai vostri gusti.

Anche la variante del pesto di rucola e noci è pronta per essere utilizzata nelle vostre ricette.

Pesto di rucola light con il Bimby

Sia che decidiate di preparare il pesto di rucola con le mandorle, le noci o i pinoli, potete ridurre il quantitativo di calorie semplicemente mettendo meno olio. Questo però andrà sostituito con pari dose di acqua al fine di ottenere una consistenza comunque cremosa. Per mantenere il colore verde acceso potete utilizzare acqua ghiacciata.

In tutti i casi, se non avete il Bimby, potete preparare il pesto di rucola alla maniera tradizionale seguendo la nostra ricetta!

Conservazione

Il pesto di rucola fatto il con il Bimby si conserva in frigorifero in un vasetto di vetro per 3-4 giorni. Vi consigliamo in questo caso di coprire la superficie con un filo di olio così preservarne la qualità. In alternativa potete distribuirlo all’interno di vasetti di vetro o plastica e riporlo in freezer. All’occorrenza sarà sufficiente lasciarlo scongelare per avere a disposizione un pesto buono come appena fatto.

0/5 (0 Reviews)

Insalata di seppie: gustosa e leggera

Come fare l’uovo all’occhio di bue: la ricetta perfetta