Pitta di patate salentina, ricetta tradizionale

La pitta di patate è un must della tradizione contadina ed è un sostanzioso e saporito piatto unico.

chiudi

Caricamento Player...

La pitta di patate nasce come piatto povero, ma non per questo è meno buona e invitante. Potete farcirla anche con ingredienti diversi, come acciughe, formaggi, tonno o prosciutto e anche servirla fredda a cubetti per un antipasto.

DIFFICOLTÀ: 3

COTTURA: 65′

TEMPO DI PREPARAZIONE: 25′

INGREDIENTI PITTA DI PATATE SALENTINA per 4-6 persone

  • 1 kg di patate a pasta gialla
  • 500 g di polpa di pomodoro
  • 200 g di pecorino
  • 3 cipolle dorate
  • 1 uovo
  • olive
  • un cucchiaio di capperi
  • pane grattugiato
  • olio extravergine di oliva
  • mentuccia q.b.
  • sale q.b.

pitta di patate

PREPARAZIONE PITTA DI PATATE SALENTINA

Per preparare questa ricetta occorre partire dalle patate che vanno lavate e fatte cuocere in una pentola con abbondante acqua per circa 1 ora. Altrimenti potete anche usare la pentola a pressione lasciando cuocere le patate per 20 minuti dal fischio. Quando saranno cotte, scolatele e lasciatele leggermente raffreddare prima di pelarle.

Preparazione del sugo: prendete le cipolle, affettatele e mettetele in una padella con un filo d’olio e lasciatele dorare a fuoco basso per 10 minuti; aggiungete successivamente la polpa di pomodoro, un pizzico di sale e continuate la cottura fino a quando il sugo non si sarà ristretto dopo di che procedete incorporando i capperi e le olive.

Preparazione della pitta: prendete le patate e passatele nello schiacciapatate in una ciotola, aggiungete poi un uovo, il pecorino grattugiato, sale, 2 cucchiai del sugo preparato precedentemente e una foglia di menta (lavata, asciugata e spezzettata) e aiutandovi con una forchetta o le mani impastate tutti gli ingredienti fino a ottenere un composto omogeneo.

Prendete una teglia da forno, ungetela (o se preferite adagiate un foglio di carta da forno) e stendete metà dell’impasto, aggiungete poi il sugo e coprite con altro impasto di patate. Cospargete la superficie con del pangrattato e olio ed infornate (preriscaldato a 200°) per 20 minuti circa.

Quando la superficie sarà ben dorata, sfornatela e servite tiepida o fredda.

Il pecorino è un formaggio dal sapore intenso e ricercato. Provatelo in questo secondo importante: “Brasato al vino rosso con insalatina e pecorino“.

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!