Ingredienti:
• 500 ml di acqua a temperatura ambiente
• 900 g di farina W 280
• 25 g di sale
• 1.5 g di lievito fresco
• 200 g di salsa di pomodoro
• 2 mozzarelle
• basilico fresco q.b.
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 15 min
cottura: 5 min

Pochi ingredienti genuini per dar vita al piatto simbolo dell’Italia. Stiamo parlando della pizza napoletana nella sua versione originale!

La pizza napoletana è una vera e propria istituzione non solo in Italia ma anche nel mondo intero al punto da esser stata candidata come Patrimonio dell’Umanità dopo che nel 2010 è stata riconosciuta come Specialità tradizionale garantita della Comunità Europea.

La sua nascita risale al 1700, ma è solo a partire dal ‘900 che le pizzerie hanno lasciato la città partenopea diffondendosi in tutta Italia. Una pizza per potersi dire napoletana deve rispettare delle caratteristiche ben precise: il cornicione deve essere alto 1-2 cm soffice e senza bolle, mentre l’impasto al centro non deve superare i 4 mm, va cotta nel forno a legna e stesa rigorosamente a mano.

L’impasto della pizza napoletana è composto da pochi e semplici ingredienti: farina, acqua, sale e lievito di birra. Niente di più e niente di meno. Scopriamo insieme come prepararla!

10 ricette per tenersi in forma

Pizza napoletana
Pizza napoletana

Come fare la pizza napoletana

Potete impastare a mano oppure con una planetaria munita di gancio impastatore. Nel primo caso ci vorrà un po’ più di tempo, ma il risultato è garantito.

  1. Mettete nella ciotola della planetaria il sale e l’acqua e mescolate in modo che si sciolga. Aggiungete quindi il lievito e circa il 10 % della farina, mescolando bene con un cucchiaio.
  2. Azionate ora la macchina a media velocità e versate la farina rimasta, lasciandola lavorare per una decina di minuti finché l’impasto non risulterà ben incordato.
  3. A questo punto trasferite sul piano da lavoro e dategli la forma di un panetto. Mettete in una ciotola a lievitare nel forno spento con la luce accesa per due ore.
  4. Riprendete ora l’impasto, dividetelo in quattro panetti di uguale peso e rimetteteli a lievitare per 4 ore.
  5. Dopo la seconda lievitazione è il momento di stendere l’impasto, rigorosamente con i polpastrelli delle mani. Dovrete eseguire una leggera pressione, partendo dal centro e spingendo l’impasto verso l’esterno in modo da creare un disco di circa 30 cm di diametro con un cornicione di un centimetro.
  6. Condite con salsa di pomodoro e mozzarella e infornate a 250°C per 5 minuti. L’ideale sarebbe utilizzare il forno a legna, portato a 400°C e cuocere per due minuti. Servite la pizza calda completando con basilico fresco.

Se vi è piaciuta la ricetta della pizza napoletana, scoprite il video della preparazione.

Scoprite come preparare la deliziosa pizza alla marinara!

Conservazione

Questa pizza è da gustare appena pronta, bella calda e fumante proprio in uscita dal forno. Se ne avanzaste qualche fetta potete conservarla in frigorifero per una giornata, ben coperta dalla pellicola trasparente. Sconsigliamo di congelarla in freezer.

4.5/5 (2 Reviews)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

Pizza

ultimo aggiornamento: 30-03-2020


Frittata al forno, il piatto salvacena che sbaraglia la concorrenza!

Spiedini di agnello alla griglia con salsa allo yogurt: un finger food squisito!