Polipetti affogati

I polipetti affogati sono un piatto golosissimo, con i moscardini impreziositi da un ricco e gustoso sughetto: la scarpetta è obbligatoria.

chiudi

Caricamento Player...

I polipetti affogati sono ricetta napoletana tipica e incredibilmente buona. Anche se nel nome richiama i polipi, in effetti dovremmo dire polpetti, perché i polipi sono gli organismi che formano il corallo. In realtà, in questo caso anche polpi non è esatto, perché per la ricetta usiamo dei moscardini, piccoli, teneri e succosi. In porzioni più piccole, potete proporre i polipetti affogati anche come antipasto, e l’ideale è sempre accompagnarli con dei crostini di pane abbrustolito, a gusto con sopra strusciato uno spicchio d’aglio.

DIFFICOLTÀ: 1

COTTURA: 35’

TEMPO DI PREPARAZIONE: 15’

Ingredienti per i polipetti affogati (4 persone)

  • 800 g di piccoli moscardini
  • 700 g di pomodori pelati
  • 5 cucchiai di olio EVO
  • 100 ml di vino bianco secco
  • 2 spicchi d’aglio
  • 2 ciuffi di prezzemolo
  • 1 peperoncino
  • Sale q.b.

Polipetti affogati

Preparazione dei polipetti affogati

Se già non l’ha fatto il pescivendolo, e con esemplari così piccoli potrebbe non farlo, pulite i moscardini. Eliminate le interiora contenute all’interno della testa, il rostro centrale e gli occhi. Lavateli molto bene sotto acqua corrente. Lavate le foglie di prezzemolo, asciugatele e tritale grossolanamente.

Mettete sul fuoco una pentola, versatevi l’olio, gli spicchi d’aglio sbucciati, schiacciati e lasciati interi e il peperoncino tagliato a rondelle. Portate l’olio a temperatura, quindi, facendo attenzione ai possibili schizzi d’olio, aggiungete i moscardini. Girateli per un minuto facendogli prendere calore. Aggiungete il vino e fatelo svaporare.

Ora è il momento del prezzemolo tritato, aggiungetene la metà e girate ogni tanto per un altro minuto. Di solito il prezzemolo nelle preparazioni si mette alla fine perché cuocendo rilascia un leggero sentore amarognolo. In questo caso vogliamo proprio che sprigioni quel suo particolare aroma.

Versate nella pentola i pomodori pelati che avete precedentemente schiacciato con una forchetta. Fate riprendere il bollore, quindi abbassate il fuoco in modo che ci sia un leggerissimo sobbollire. Coprite e fate cuocere per circa 35 minuti girando ogni tanto. Il tempo può variare secondo la dimensione dei moscardini, e se l’intingolo dovesse asciugarsi eccessivamente, aggiungete un paio di cucchiai di acqua calda alla volta.

Regolate di sale, potrebbe anche non servire, e verificate che i moscardini siano sufficientemente teneri, ma ancora sodi. Fate intiepidire per una decina di minuti, aggiungete l’altra metà del prezzemolo e servite in tavola.

Se vi è piaciuta questa ricetta, provate anche il rotolo di frittata con prosciutto cotto e mozzarella.

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!