Pollo speziato alla thailandese

Una fantastica ricetta di ispirazione thai: ecco il pollo speziato alla thailandese.

Se avete voglia di sapori diversi dai classici, provate il pollo speziato alla thailandese e di certo non ne resterete delusi, perché questa ricetta combina i sapori forti di peperone, curry e cipolle a quelli delicati del latte di cocco.

Non abbiate paura di osare, perché si tratta di una ricetta a ben ragione molto amata e conosciuta in tutto il mondo, anche se si presta a migliaia di varianti. Tra l’altro, con la sua cremosità e i suoi colori, questo pollo speziato si presenta in modo molto scenografico e invitante.

N.B.: La pasta di curry rosso e la pasta di tamarindo si trovano nei negozi alimentari etnici.

DIFFICOLTÀ: 1

COTTURA: 30′

TEMPO DI PREPARAZIONE: 30′

INGREDIENTI: *4 persone*

  • 800 gr di petti di pollo
  • 400 ml di latte di cocco
  • 4 cucchiaini di pasta di tamarindo
  • 1 cucchiaio pieno di pasta di curry rosso thai
  • 1 cipolla rossa
  • 1 peperone rosso
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • basilico q.b.
  • sale

PREPARAZIONE:

Per preparare il vostro pollo speziato alla thailandese, scaldate circa 100 ml di latte di cocco in una pentola, aggiungendo la pasta di curry rosso. Lasciate addensare sul fuoco per circa un paio di minuti, dopodiché aggiungete il restante latte di cocco, la cipolla tritata molto finemente e le foglie di basilico, e portate al punto di ebollizione.

Tagliate a tocchi, tipo spezzatino, il petto di pollo, e aggiungete anch’esso nella pentola, aggiustando con poco sale. Unite a questo punto anche il peperone rosso, tagliato a listarelle, la pasta di tamarindo e infine anche il cucchiaino di zucchero.

Lasciate che il pollo arrivi a completa cottura insieme agli altri ingredienti, e mescolate di tanto in tanto.

Servite il vostro pollo piccante alla thailandese ben caldo, volendo anche accompagnato con del riso basmati.

Vi piace la cucina etnica? Provate il riso thai

BUON APPETITO!

Fonte foto: By Takeaway (Own work) [CC BY-SA 3.0 (http://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0)], via Wikimedia Commons

ultimo aggiornamento: 11-11-2015

Caterina Saracino

X