In Galleria apre il ristorante – museo dedicato al grande tenore  Luciano Pavarotti.

Nel cuore del cuore di Milano, in Galleria V. Emanuele ha inaugurato l’11 giugno il ristorante dedicato al grande artista. Il Pavarotti Milano Restaurant occupa uno spazio di 600 metri che si sviluppano in sette stanze al quarto piano affacciate sui tetti di Milano.

Leggi anche: ha aperto Priceless Milano in cima alla Scala

In concomitanza con Expo nasce per ricordare e celebrare il mito dell’ intramontabile Pavarotti scomparso otto anni fa, che alla passione per la musica accomunava anche quella per il cibo, tanto che a Modena, proprio accanto alla sua abitazione, aveva aperto il ristorante “l’Europa 92”, che offriva ovviamente tutta le specialità della cucina emiliana.

I locali del ristoranti, fra cui un lounge con store e bar, ospitano anche un’area dove artisti si potranno esibire dal vivo.

Oltre a ciò, un percorso fatto di fotografie, oggetti personali, ricordi dell’artista, dischi e recensioni ci raccontano alcuni aspetti della sua personalità. Lungo il percorso si potranno ammirare installazioni dell’artista modenese Mauro Roselli. Insomma un luogo dove arte e cibo si possano incontrare.

«Luciano amava la pasta, soprattutto quella ripiena, tortellini, tortelloni. La sua casa è sempre stata aperta agli amici per mangiare tutti insieme», ha ricordato la moglie, Nicoletta Mantovani. «La sua era voglia di appropriarsi della vita in tutti i suoi aspetti. Penso che sarebbe felice di far conoscere anche ad altri ciò che gli piaceva tanto».

Ecco quindi un menù con i piatti preferiti di Luciano Pavarotti, tortellini al ragù, tagliatelle, salumi e gnocco fritto. Tutti prodotti Igp e Dop provenienti direttamente dall’ Emilia-Romagna per proporre, tra alcune alternative, anche un menù davvero democratico a 15 euro.

Il ristorante per ora resterà aperto fino ad Ottobre, tutti i giorni dalla 11 alle 23.

 

Il ricettario d’autunno per piatti gustosi e profumati


D’ Ancap per ricordare momenti importanti: matrimoni, comunioni, battesimi.

Ha aperto Priceless Milano in cima alla Scala