Ingredienti:
• 360 g di riso vialone nano
• 1 cespo di radicchio di Treviso
• 100 g di taleggio
• 1 scalogno
• 1 l di brodo vegetale
• olio extravergine di oliva q.b.
• 1 bicchiere di vino bianco secco
• sale q.b.
• pepe q.b.
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 20 min
cottura: 20 min

Saporito e semplice da preparare: ecco la ricetta del risotto al radicchio e taleggio, perfetto da servire per un pranzo o una cena in famiglia.

Preparare il risotto al radicchio e taleggio è veramente molto semplice e se siete amanti dei formaggi non potete perdervi questa variante squisita, che vi permetterà di portare in tavola un primo piatto gustoso e cremoso. Infatti grazie al suo gusto e alla sua consistenza, il taleggio è davvero uno dei migliori compagni del radicchio, che contrasta il suo sapore amarognolo rendendo questo primo piatto un vero sogno!

Cominciamo subito a vedere tutti i passaggi!

10 ricette per tenersi in forma

Risotto al radicchio e taleggio
Risotto al radicchio e taleggio

Preparazione del risotto al radicchio rosso e taleggio

  1. Iniziate la preparazione del risotto tagliando il radicchio a listarelle sottili e il formaggio a cubetti.
  2. Prendete una casseruola e fate soffriggere lo scalogno affettato e tritato con un filo d’olio di oliva. Dopo qualche minuto aggiungete il riso e fatelo tostare per un paio di minuti.
  3. Sfumate con il vino bianco e fate evaporare l’alcol a fiamma vivace. Aggiungete i 3/4 del radicchio tagliato a listarelle, mescolate bene e proseguite la cottura aggiungendo il brodo bollente all’occorrenza.
  4. Terminata la cottura aggiungete il taleggio a cubetti, mescolate e lasciate riposare per due minuti.
  5. Servite il risotto al radicchio trevigiano con una spolverata di pepe. Buon appetito!

Risotto alla trevigiana: consigli e trucchi

Fare un buon risotto è arte di pochi, ed esistono alcuni piccoli trucchetti per non sbagliare il piatto e realizzarlo a regola d’arte. Prima di tutto, per questo particolare risotto, vi consigliamo di fare molta attenzione durante la fase della mantecatura: il taleggio, infatti, data la sua consistenza, tenderà ad asciugare il riso, per questo un buon metodo è quello di tenersi del brodo da parte così da poter intervenire subito e riportarlo all’onda.

Per quanto riguarda il radicchio, invece, cercate di eliminare la parte bianca e dura, che lascerebbe in bocca uno spiacevole gusto amaro. Per quanto riguarda la croccantezza, tutto dipende dal momento in cui lo inserite nella cottura: se lo metterete subito si ammorbidirà, se invece lo mettete a metà cottura o verso la fine, avrete un radicchio più croccante. Come ultimo consiglio, se volete dare vita a un piatto golosissimo, potete provare ad aggiungere qualche fettina di speck croccante alla fine: un tocco di classe per un risotto da favola!

Scoprite anche quanto è bello variare: ecco per voi 10 ricette di risotto al radicchio, per non annoiarsi mai!

0/5 (0 Reviews)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

Ricette risotti

ultimo aggiornamento: 08-12-2019


Minestra di farro e miglio con lenticchie rosse: vi scalderà il cuore!

È l’anima della cucina italiana: 5 regole per fare un soffritto perfetto