Crepes suzette: la ricetta flambé facile (per cuochi pasticcioni)

Crepes suzette: la ricetta flambé al Grand Marnier

Ingredienti:
• 2 uova medie
• 150 g di farina 00
• 300 ml di latte
• 120 g di burro
• 3 arance
• 150 g di zucchero
• 150 ml di liquore tipo Grand Marnier
difficoltà: media
persone: 4
preparazione: 30 min
cottura: 10 min
kcal porzione: 210

Le crepes suzette sono un dolce molto goloso, arricchito da una salsa allo zucchero e arancia e flambate con il Grand Marnier. Ecco ricetta e consigli!

C’è chi le adora dolci e chi le preferisce salate, ad ogni modo le crepes sono sempre buone. A differenza della ricetta classica, le crepes suzette sono servite senza farcitura ma con una salsa a base di succo di arancia e zucchero caramellato alla quale si aggiunge del Grand Marnier, un liquore all’arancia simile al Cointreau. In realtà, potete aggiungere qualsiasi superalcolico preferiate, ma noi vi presentiamo la ricetta originale.

Vediamo quindi la preparazione passo per passo per realizzare delle crepes suzette flambè deliziose senza dare fuoco alla cucina. Infine, se siete curiosi, vi raccontiamo le origini del piatto – che non sono francesi!

Crepes suzette
Crepes suzette

Preparazione delle crepes suzette

  1. Iniziate dalla preparazione della pastella: ponete la farina, 20 g di zucchero, il sale e il latte in una ciotola capiente. Mescolate con una frusta in modo da ottenere un composto liscio, poi unite anche le uova sbattute. Continuate a mescolare e unite per ultimo 40 g di burro fuso e la scorza di un’arancia grattugiata. Coprite con la pellicola trasparente per alimenti e lasciate riposare in frigorifero per 30 minuti.
  2. Trascorso il tempo di riposo dell’impasto, ponete sul fuoco una padellina antiaderente, fate sciogliere qualche fiocchetto di burro e versate un mestolino di impasto. Facendo roteare la padella, distribuite la pastella su tutta la superficie e fate cuocere prima da un lato e poi dall’altro. A cottura ultimata, impilate le crepes su un piatto e proseguite fino a terminare tutta la pastella.
  3. A questo punto, preparate la salsa. In una padella, fate sciogliere 80 g di burro e 130 g di zucchero, mescolate e aggiungete anche le scorzette di due arance tagliate al coltello. Unite il succo delle tre arance e fate cuocere fino a quando lo zucchero non si sarà sciolto e caramellato leggermente. Immergete le crepes e lasciate insaporire per una manciata di minuti.

Come fare il flambè?

Quello del flambé è un procedimento velocissimo, da fare con la giusta attenzione. Andiamo a scomporlo in tutti i suoi passaggi in modo che non abbia più segreti!

  1. Nella padella con un paio di crepes impregante di salsa d’arancia, aggiungete un goccio di liquore – in questo caso il Grand Marnier.
  2. Con un comune cannello o accendigas (lungo, mi raccomando: se no rischiate di bruciarvi) incendiate il dessert. Sì, sembra stano ma è così che si fa!
  3. Si sprigionerà una fiamma, che dovrete coprire praticamente subito con una padella o un coperchio, in modo da spegnere il fuoco.

Se siete un po’ pasticcioni o vi cimentate per la prima volta in una preparazione un po’ particolare (e pericolosa se fatta nel modo sbagliato) come quella della crepe suzette flambé, proteggete le mani con dei guanti da forno e legatevi i capelli.

Abbinamenti, conservazione e varianti della ricetta delle crepes suzette

Per quanto riguarda l’abbinamento vino – crepes suzette vi consigliamo un passito, un vino dolce o comunque liquoroso al sentore d’arancia.

Se le fate per i bambini, potete preparare delle crepes suzette senza liquore (ma ovviamente non potrete flambarle vista l’assenza di alcool). Servitele semplicemente con la loro salsina all’arancia.

Sconsigliamo di conservarle a lungo: danno il meglio in fatto di gusto se fatte e gustate.

Crepes suzette: la storia (che non è francese)

Una ricetta affascinante come questa è quasi sempre accompagnata da una storia che affonda le sue radici nella leggenda. Curiosamente, come avvenne per la crema ganache, anche in questo caso, la ricetta sarebbe nata per un errore di un cuoco pasticcione.

Si narra, infatti, che questo dessert sia nato nel 1800 a Montecarlo (non sono quindi crepes francesi, come molti credono!) nel Café de Paris per mano dell’apprendista Henry Charpentier. Il giovane servì il dessert al Principe Edoardo VIII di Galles, ma per l’emozione versò del liquore nella padella. Per un errore quindi il tutto prese fuoco, dando vita a quella che oggi conosciamo come crepe suzette!

Anche sull’origine del nome non vi sono certezze: c’è chi sostiene Suzette fosse l’amante del Principe, e chi crede sia la figlia di uno degli accompagnatori al tavolo del Principe.

Per un’altra idea sfiziosa, provate la torta di crepes!

Aggiungi al ricettario

ultimo aggiornamento: 26-03-2019

X