Mafalde siciliane: la ricetta tipica dei panini siciliani

Mafalde alla siciliana: le pagnotte che vi conquisteranno

Ingredienti:
• 200 g di farina di semola di grano duro per la biga
• 12 g di lievito di birra per la biga
• 120 ml di acqua per la biga
• 350 g di farina di semola
• 1 cucchiaino di malto
• 200 ml di acqua + quella per spennellare
• 40 ml di olio extravergine di oliva
• 10 g di sale fino
• semi di sesamo
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 40 min
cottura: 30 min

Come preparare le mafalde siciliane, dei morbidissimi e fragranti panini a forma di serpentina preparati con impasto a base di semola di grano duro? Ecco la ricetta!

Morbidi e profumati panini tipici della cucina del Sud Italia: sono le mafalde siciliane, preparate con un impasto a base di semola di grano duro. Questa ricetta ha origine antiche e il nome deriva dalla dedica del maestro panificatore a Mafalda di Savoia.

L’ideale è farcire le mafalde salate con affettati a piacere. Ecco la ricetta!

mafalde siciliane
mafalde siciliane

Preparazione delle mafalde siciliane

  1. Per prima cosa preparate il preimpasto o biga: mettete in una terrina l’acqua (i 120 ml indicati), il lievito di birra (i 12 g indicati) e la semola (i 200 g indicati), impastate in modo da ottenere un panetto compatto poi fate lievitare per mezz’ora.
  2. Trascorso il tempo di lievitazione aggiungete al preimpasto la farina di semola, l’olio, il malto e l’acqua. Lavorate e non appena l’impasto inizierà ad amalgamarsi aggiungete anche il sale.
  3. Dopo aver ottenuto un impasto omogeneo copritelo con un canovaccio pulito e fate lievitare per un’ora.
  4. Riprendete l’impasto lievitato e dividetelo in quattro parti uguali.
  5. Stendete ogni porzione con il matterello in modo da formare un rettangolo sottile.
  6. Arrotolate ogni rettangolo dal lato lungo in modo da formare dei lunghi cilindri. A questo punto formate le mafalde realizzando una sorta di serpentina e tirando una parte di impasto delicatamente sulla serpentina. Ripetete per tutti e quattro i panini.
  7. Spennellate la superficie delle mafalde e spolverate con i semi di sesamo. Adagiate le mafalde su di una teglia coprite con un canovaccio e fate lievitare in forno spento ma con la luce accesa per un’ora.
  8. Terminata la lievitazione infornate in forno già caldo a 200°C per 15 minuti poi abbassate il forno a 180°C e fate cuocere per altri 15 minuti.
  9. A cottura ultimata togliete dal forno e fate raffreddare le mafalde su di una gratella.

In alternativa, potete provare il pane di semola di grano duro.

Mai più dieta punitiva! Scarica QUI il ricettario light di Primo Chef.

ultimo aggiornamento: 19-06-2020