I petti di pollo alla birra e speck sono un succulento e goloso secondo piatto che valorizza ingredienti poveri e gustosissimi.

I petti di pollo alla birra e speck sono un saporitissimo piatto che ricorda i profumi e i sapori dell’Alto Adige. Tutti gli ingredienti si sposano molto bene tra di loro, e contribuiscono a creare un piatto dai sapori decisi, ben contrastati dalla dolcezza del petto di pollo. Durante la cottura dovete lavorare con diverse intensità di fiamma, e dovete fare attenzione che la cipolla non bruci. Questo perché al momento di usare la birra dovete alzare la fiamma in modo che evapori lasciando nella padella tutti i suoi profumi e sapori.

DIFFICOLTÀ: 1

COTTURA: 15’

TEMPO DI PREPARAZIONE: 10’

Ingredienti per i petti di pollo alla birra e speck (4 persone)

  • 500 g di fettine di petto di pollo
  • 180 g di speck
  • 250 ml di birra
  • 1 rametto di rosmarino
  • 30 g di burro
  • 200 g di cipolle bianche
  • 3 cucchiai di olio EVO
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

10 ricette per tenersi in forma

Petti di pollo alla birra e speck

Preparazione dei petti di pollo alla birra e speck

Sbucciate le cipolle e tagliatele a fettine sottili. Versatele in una padella antiaderente insieme all’olio e al burro. Fate soffriggere su fuoco medio-basso per circa cinque minuti girando spesso e facendo attenzione che non si bruci. Nel frattempo, tagliate le fettine sottili di speck a striscioline e tritate finemente le foglie di rosmarino.

Versate lo speck nella padella e fatelo rosolare per due minuti. Aggiungete le fettine di petto di pollo, portate il fuoco su un’intensità medie e rosolatele per circa tre minuti per lato. Spolverate con rosmarino, sale e pepe.

Versate la birra e fate cuocere per altri 4-5 minuti, sino a completa evaporazione dei liquidi. Durante questa fase di cottura girate la carne un paio di volte e controllate che cipolla e speck non brucino.

Trascorso il tempo dividete il petto di pollo nei piatti da portata. Guarnitelo con l’intingolo di cipolla e speck e servitelo in tavola caldissimo.

Per un’altra ricetta economica potete provare le pizzelle fritte.

FOTO DA: PINTEREST

0/5 (0 Reviews)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 06-05-2017


Funghi ripieni con pomodori e peperoni

Pasta integrale al guacamole e mandorle