Ricetta salva spesa: Terrina di patate all’arlecchino

Terrina di patate all’arlecchino: scoprite perché abbiamo deciso di chiamare così questa ricetta economica e golosa.

chiudi

Caricamento Player...

La terrina di patate all’arlecchino è una ricetta che più salva spesa non si può; per essere precisi, si tratta di una preparazione che consente di liberare il frigorifero da tutte le microporzioni o gli avanzi di verdure, salumi e chi più ne ha più ne metta.

Perché all’arlecchino? Perché è coloratissima e i suoi ingredienti sono di vario genere, proprio come gli scampoli che componevano il costume del leggendario personaggio carnevalesco.

Avete una mezza mozzarella, un pezzetto di mortadella, un barattolo di giardiniera da finire, o qualche carota sulla via dell’ammosciamento? Con questa terrina potrete salvare tutto! Per questo, nella ricetta, non vi daremo ingredienti precisi, se non quelli per realizzarne la base: sbizzarritevi!

DIFFICOLTÀ: 1

COTTURA: 1 h circa

TEMPO DI PREPARAZIONE: 30′

INGREDIENTI: *4-6 persone*

  • 1 kg di patate
  • 30 gr di parmigiano grattugiato
  • 2 uova
  • pane raffermo q.b.
  • avanzi di olive, verdure cotte o crude, giardiniera, formaggi, salumi, wurstel
  • olio extra vergine di oliva
  • sale

PREPARAZIONE:

Per preparare la vostra terrina di patate all’arlecchino, per prima cosa dovete lessare le patate, cominciando da acqua fredda.

Quando le patate saranno morbide quel tanto da far sì che la forchetta affondi i suoi rebbi senza difficoltà, scolate le patate e sbucciatele.

Schiacciate le patate in una ciotola, unite le uova, sale, parmigiano grattugiato. Qui viene il bello: potete ora incorporare una dadolata di avanzi di frigorifero.

Grattugiate il pane raffermo e, dopo aver oleato uno stampo per muffin o una tortiera, spolverizzatene la base. Ora versate il composto ben farcito, livellatelo e poi spolverizzate di pane anche la superficie. Un giro di olio e poi infornate a 180° per circa 30 minuti.

Servite la vostra terrina di patate all’arlecchino dopo averla estratta dallo stampo.

Con la stessa filosofia, prepariamo i soufflè svuotafrigo

BUON APPETITO!

Fonte foto: By DocteurCosmos (Own work) [GFDL (http://www.gnu.org/copyleft/fdl.html), via Wikimedia Commons