Ricetta salva tempo: Canocchie alle erbe

Le canocchie alle erbe sono rapide da preparare, profumate e buone da gustare.

chiudi

Caricamento Player...

Le canocchie alle erbe sono un bel piatto primaverile, fresco e leggero e molto rapido da preparare. Dovete sapere infatti che le canocchie sono più saporite in primavera, perché in questo periodo hanno le uova e le troverete belle piene dal pescivendolo. Fate attenzione al carapace se le mangiate con le mani e magari succhiate i buonissimi succhi, ci sono degli spuntoni molto poco piacevoli da trovarsi conficcati nelle labbra.

DIFFICOLTÀ: 2

COTTURA: 15′

TEMPO DI PREPARAZIONE: 5′

INGREDIENTI CANOCCHIE ALLE ERBE per 4 persone

  • 1 kg di canocchie
  • 1 scalogno
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • 1 rametto di timo
  • 1 rametto di maggiorana
  • 1 rametto di salvia
  • 1/2 bicchiere di vino bianco seco
  • 5 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • pepe e sale q.b.

canocchie alle erbe

PREPARAZIONE CANOCCHIE ALLE ERBE

Preriscaldate il forno a 200°C.

Prendete le canocchie eliminate le zampe e ponetele in ammollo a lavare avendo cura di cambiare l’acqua almeno 3 volte. Dopo di che sciacquate sotto acqua corrente e sgocciolatele. Prendete una teglia con carta da forno e distribuite lo scalogno precedentemente tritato, disponendovi sopra metà dei crostacei. Salate, pepate e ricoprite con un’altro strato di trito. Irrorate con olio e vino, coprite con carta alluminio e ponete in forno per 12 minuti.

Quando le canocchie saranno pronte, togliete dal forno tenendo da parte il sugo di cottura e sistematele su un piatto da portata. Quindi ponete sul fuoco un pentolino e fate addensare a fuoco basso il fondo di cottura con gli aromi che avrete precedentemente lavato e tritato. Versatelo sui crostacei, decorate a piacere con timo e prezzemolo e servite.

Buon appetito!

Un’altra ricetta con i crostacei, o meglio… con gli scarti dei crostacei, farà un grande effetto come antipasto e visto il suo colore tenue è anche in tema primaverile: “Ricetta salva spesa: Gel di crostacei con mazzetto guarnito“.

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!