Ingredienti:
• 400 g di semola di grano duro
• 200 ml di acqua
• 300 g di fagioli borlotti cotti
• 400 g di pelati
• 200 g di passata di pomodoro
• 1 rametto di rosmarino
• 1 gambo di sedano
• 1 carota
• 1/2 cipolla
• 4 cucchiai di olio extravergine di oliva
• sale q.b.
• pepe q.b.
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 30 min
cottura: 30 min

Preparare sagne e fagioli è un modo diverso di portare in tavola la classica pasta e fagioli, ma alla maniera abruzzese.

Con uno dei nostri viaggi culinari siamo approdati in Abruzzo e abbiamo scoperto le mitiche sagne e fagioli. Questo primo piatto della tradizione è una sorta di pasta e fagioli talmente buona e semplice da preparare che in breve ha abbandonato i confini regionali. Le sagne, il formato di pasta utilizzato in questa ricetta, si realizzano unicamente con semola rimacinata di grano duro e acqua.

Per quanto riguarda il condimento, anche in questo caso è la semplicità che vince: pelati, salsa di pomodoro, soffritto e fagioli. Alcune ricette utilizzano i cannellini, altri i borlotti. Le differenze tra le due preparazioni non sono poi così significative quindi usate pure quello che avete in casa. L’importante è rispettare i tempi di cottura e tutti i suggerimenti che vi daremo per ottenere un piatto il più simile possibile all’originale.

9 ricette autunnali per la tua tavola

Sagne e fagioli
Sagne e fagioli

Come preparare la ricetta di sagne e fagioli

  1. Per prima cosa riunite la farina in una ciotola e fate una fontana.
  2. Versate al centro quasi tutta l’acqua e iniziate a impastare. Dovrete ottenere un panetto liscio e omogeneo, non troppo duro ma allo stesso tempo non eccessivamente molle. Per questo regolate la quantità di acqua in base a quanta ne chiama la vostra farina.
  3. Stendete poi la sfoglia, con il matterello o con l’apposita macchinetta, fino a raggiungere uno spessore di un millimetro.
  4. Ricavate poi delle tagliatelle: potete arrotolare la pasta e tagliarla con il coltello in strisce di un centimetro oppure utilizzare l’apposita trafila. Cospargetele di semola e tenetele da parte.
  5. Dedicatevi ora alla preparazione del sugo. Tritate al coltello sedano, carota e cipolla e rosolateli nell’olio insieme al rametto di rosmarino.
  6. Unite poi i fagioli e dopo un paio di minuti i due tipi di pomodori.
  7. Regolate di sale e pepe e lasciate cuocere fino a che non si sarà ristretto.
  8. Lessate la pasta in acqua salata e amalgamatela al sugo, mescolando delicatamente. Se serve potete regolare la consistenza finale del piatto con dell’acqua di cottura.
  9. Servite immediatamente.

Vi consigliamo di provare anche la classica ricetta di pasta e fagioli, semplicemente deliziosa e perfetta per affrontare le fredde serate invernali.

Conservazione

Sagne e fagioli vanno consumate appena fatta. In alternativa potete conservare in frigorifero la pasta, prima della cottura, coperta con un canovaccio e ben rivestita di semola. Anche il sugo si conserva in frigorifero per un paio di giorni, pronto ad arricchire un altro pasto.

0/5 (0 Reviews)

Riproduzione riservata © 2021 - PC

ultimo aggiornamento: 24-10-2021


Con un nome così è facile indovinare gli ingredienti del risotto alla zarina!

Autunno: tempo di zuccamisù!