L’Agenzia per la ricerca sul cancro mette in guardia

E’ allarme per i carnivori. Salsicce, insaccati e carni lavorate sarebbero cancerogene. Ma è pericoloso, probabilmente, anche consumare carne rossa.

A mettere in guardia è l’Agenzia per la ricerca sul cancro dell’Organizzazione mondiale della sanità, che ha pubblicato la ricerca, effettuata dopo aver confrontato oltre 800 studi che collegano una dieta a base di carne con il cancro, mettendo in guardia sui rischi per chi ne fa un consumo elevato.

Il consiglio quindi è a limitarsi nella nostra dieta. L’Agenzia ha classificato le carni in alcuni gruppi, e quelle lavorate, come wurstel e insaccati, comprese nel gruppo 1, sarebbero causa di tumori del colon retto, e in alcuni casi dello stomaco. Da considerare sostanze pericolose e cancerogene come ad esempio fumo e amianto. Meno evidenze, ancora, per la carne rossa, ma nella lista nera al momento sono comprese carni di maiale, manzo, vitello, agnello, montone, cavallo e capra.

Fonte: askanews

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 26-10-2015


Cantine Lungarotti, tradizione e innovazione – VIDEO

Il segreto della cucina italiana, la riscoperta della padella – VIDEO