Ingredienti:
• 700 g di riso
• 200 g di mozzarella
• 3 uova sode
• 200 g di piselli lessati
• 150 g di parmigiano
• 450 g di carne macinata di vitello
• 1/2 bicchiere di vino bianco
• 1 uovo
• 1 cucchiaio di prezzemolo
• 1 l di passata di pomodoro
• 1/2 cipolla tritata finemente
• sale q.b.
• olio evo q.b.
difficoltà: media
persone: 6
preparazione: 60 min
cottura: 150 min

Il sartù di riso alla napoletana è un piatto complesso, ottimo per le gite fuori porta. Scopriamo come prepararlo con la ricetta originale.

Contrariamente a quanto si possa pensare, il sartù di riso, pur essendo una sorta di timballo, non nasce come ricetta del riciclo. La sua origine è molto antica e risale a quando il riso fece capolino nelle cucine del sud Italia. Qui però era poco apprezzato, nonostante alcuni medici lo prescrivessero come terapia, per questo inventarono delle ricette ricche e saporite che potevano coprirne o quanto meno mascherarne il sapore.

Il sartù napoletano in questo senso è un vero e proprio trionfo di sapori: polpette, ragù, uova sode, piselli e scamorza sono solo alcuni degli ingredienti che compongono questo piatto. La sua preparazione è piuttosto elaborata e riservata generalmente ai giorni di festa. Scopriamo insieme tutti i passaggi!

10 ricette DETOX per rimetterti in forma

Sartù di riso
Sartù di riso

Come preparare la ricetta del sartù

  1. Come prima cosa dedicatevi alla preparazione del ragù. Rosolate la cipolla in 2 cucchiai di olio, facendola intenerire, quindi aggiungete 300 g di carne trita. Sfumate con il vino bianco e quando l’alcool sarà evaporato, aggiungete la passata di pomodoro e regolate di sale. Lasciate cuocere a fiamma media per 2 ore, aggiungendo acqua o brodo se dovesse asciugarsi troppo.
  2. Nel frattempo preparate le polpettine. Tritate finemente il prezzemolo e amalgamatelo insieme alla carne macinata rimasta. Aggiungete l’uovo, sale 2 cucchiai di parmigiano e pangrattato quanto basta a ottenere un composto facilmente lavorabile con le mani. Formate delle polpettine grandi circa come una mandorla e friggetele in olio finché dorate. Scolate su carta assorbente e tenete da parte.
  3. Preparate ora il riso al pomodoro. Tostatelo in padella con due cucchiai di olio, quindi unite il ragù e mescolate. Portate a cottura il tutto aggiungendo brodo caldo di tanto in tanto, in modo che non si asciughi troppo.
  4. Procuratevi una teglia di 24 cm di diametro circa, meglio se a cerniera, oliatela e ricopritela di pangrattato. Ricoprite il fondo e i lati con uno strato di riso di circa un centimetro di spessore, quindi formate un primo strato con la mozzarella a fette, quindi piselli, poi uova sode sempre tagliate a fette, le polpettine e una spolverata abbondante di parmigiano. Coprite con il riso rimasto, premendo bene.
  5. Infornate a 180°C per 30 minuti e lasciate intiepidire prima di servirlo.

Il timballo di riso alla napoletana è perfetto per le gite fuori porta. Preparate anche la favolosa torta pasqualina!

0/5 (0 Reviews)

Torta Pan di Stelle: la cheesecake più golosa che c’è!

Prepariamo insieme il pollo all’arancia più profumato di sempre!