Ingredienti:
• 4 seppie fresche
• 1 bicchiere di passata di pomodoro
• 1/2 bicchiere di vino
• 1/2 cipolla
• 1 spicchio di aglio
• 1 mazzetto di prezzemolo
• 4 cucchiai di olio extravergine di oliva
• sale q.b.
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 30 min
cottura: 90 min

Se cercate delle ricette facili e veloci a base di pesce vi consigliamo di provare le seppie alla veneziana, una ricetta veneta strepitosa.

Con tutti i chilometri di coste che ha l’Italia è davvero impossibile conoscere tutte le ricette di pesce che ci sono. Noi per esempio abbiamo scoperto di recente le seppie alla veneziana, uno dei secondi sfiziosi della tradizione veneta che prevede la cottura delle seppie direttamente con il loro nero. Il risultato è un piatto molto particolare non solo nell’aspetto ma anche nel gusto che ben si presta a essere servito con la polenta.

La parte più complessa della preparazione delle seppie nere alla veneziana è la pulizia del pesce. Per questo potete aggirare il problema chiedendo al pescivendolo di farlo per voi ma fate sì che vi conservi la sacca con il nero! Se però non trovate del pesce con la sua sacca potete optare per un prodotto decongelato o surgelato e acquistare a parte il nero di seppia che si trova nei supermercati più forniti.

Ricette di Primavera: 9 piatti per la tua tavola

Seppie alla veneziana
Seppie alla veneziana

Come preparare la ricetta delle seppie alla veneziana

  1. Per preparare questo prodotto tipico cominciate staccando i tentacoli della seppia. Rimuovete il becco, il sacchetto con il nero (da conservare) e l’osso interno. Per farlo potete tranquillamente aprire la sacca a libro. In alternativa chiedete al pescivendolo di pulire le seppie al posto vostro.
  2. In un tegame rosolate nell’olio la cipolla tritata, lo spicchio di aglio in camicia e il prezzemolo tritato al coltello.
  3. Unite le seppie tagliate a strisce di un centimetro di lato e fatele insapore per un paio di minuti prima di sfumare con il vino bianco.
  4. Quando non sentirete più odore di alcool sollevarsi dalla padella unite la passata di pomodoro, il nero di seppia e un mestolo di acqua.
  5. Lasciate cuocere con il coperchio per un’ora e mezza a fiamma bassa, aggiungendo altra acqua se necessario e, in caso, il sale. Servitele ben calde.

Vi consigliamo di servire le sepiolite alla veneziana con la polenta: vi sembrerà di essere catapultati in veneto! Un’altra ricetta tipica che non potete lasciarvi sfuggire sono i folpetti alla veneziana, protagonisti indiscussi dei cicchetti. Per preparare le seppie in bianco alla veneziana invece procedete come da ricetta ma omettete sia la salsa di pomodoro che il nero di seppia. Per portare a cottura il pesce dovrete invece aiutarvi con dell’acqua o del brodo vegetale, ma basteranno 30-40 minuti affinché siano pronte.

Conservazione

Le seppie nere alla veneta si conservano in frigorifero per un giorno al massimo. Vi consigliamo di riscaldarle in padella prima di consumarle.

4/5 (1 Review)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 26-02-2022


Brovada e muset, la ricetta tipica friulana

Parmigiana di melanzane light, la ricetta facile e veloce