Ingredienti:
• 300 g di farina 00
• 300 g di farina di manitoba
• 350 ml di acqua
• 7 g di lievito di birra fresco
• 50 ml di oliva extra vergine di oliva
• un cucchiaino colmo di zucchero
• 15 g di sale
• sale grosso q.b.
• olio extra vergine di oliva q.b.
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 15 min
cottura: 30 min

Ideale da servire con salumi e formaggi, la spianata romagnola è un aperitivo sfizioso ideale per i pranzi e le cene in compagnia.

La spianata romagnola, come si può facilmente intuire dal nome, è un prodotto tipico della cucina tradizionale emiliana ed è nota anche come schiacciata romagnola, generalmente servita accompagnata con salumi e formaggi locali. Fatta questa premessa dovrete intuire che è l’ideale da portare in tavola per una cena in compagnia, per un aperitivo sfizioso o qualche occasione speciale.

Questo prodotto tipico della tradizione romagnola si può realizzare in diverse versioni, solitamente si prepara con del sale grosso e del rosmarino, ma noi abbiamo deciso di renderla ancora più semplice utilizzando solo olio e sale sulla superficie. La ricetta originale della tradizione romagnola in realtà si prepara con lo strutto, ma noi abbiamo voluta renderla più leggera utilizzando l’olio di oliva.

Vediamo, allora, come preparare la spianata romagnola fatta in casa passo dopo passo.

Ricette di Primavera: 9 piatti per la tua tavola

Spianata romagnola
Spianata romagnola

Preparazione della ricetta per la spianata romagnola

  1. La prima cosa da fare è quella di sciogliere il lievito di birra in poca acqua presa dal totale.
  2. Munitevi di una ciotola abbastanza capiente e unitevi le due farine, lo zucchero, il lievito sciolto in acqua e cominciate ad impastare. Questo passaggio lo potete fare a mano o anche con la planetaria, in questo caso dovete utilizzare il gancio per impastare.
  3. Dopo aver lavorato un po’ l’impasto cominciate ad aggiungere poco per volta l’acqua e l’olio. Lavorate l’impasto a lungo fino ad ottenere un panetto liscio ed omogeneo e piuttosto incordato.
  4. Dopodiché, prima di mettere il panetto a lievitare, aggiungete anche il sale, amalgamatelo bene e trasferite il panetto in una ciotola coperta da pellicola e fatelo lievitare fino al raddoppio, quindi, per circa 3 ore.
  5. A questo punto, riprendete l’impasto e trasferitelo in una teglia unta da olio e allargatelo con le mani, prestando attenzione a non farlo schiacciare troppo. Lasciatelo lievitare per altri 30 minuti.
  6. Prima di infornare, con i polpastrelli realizzate delle fossette sulla superficie. Dopodiché, irroratela di olio e di sale grosso.
  7. Cuocete in forno statico a 200°C per 30 minuti. La vostra spianata è pronta per essere servita accompagnata da salumi e formaggi o farcita.

Se volete, anziché mettere l’olio di oliva nell’impasto, potete mettere 100 g di strutto. Durante la lavorazione dell’impasto si scioglierà e amalgamerà agli altri ingredienti. La preparazione per la spianata romagnola con strutto, rimane invariata.

Conservazione

La spianata romagnola si conserva in una busta di carta per il pane per 2 o 3 giorni.

Provate anche la ricetta della piadina romagnola fatta in casa, non ve ne pentirete!

4.5/5 (2 Reviews)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

Antipasti sfiziosi

ultimo aggiornamento: 09-02-2022


Un piatto che fa bene alla salute, la minestra di pasta e broccoli alla romana

Cefalo al forno per una cena semplice e leggera