Ingredienti:
• 150 g di farina 00
• 150 g di semola rimacinata
• 160 g di acqua
• 600 g di pomodori
• 2 spicchi di aglio
• 1 cucchiaio di prezzemolo tritato fresco
• olio evo q.b. sale q.b.
• pepe q.b.
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 30 min
cottura: 30 min

Andiamo alla scoperta della ricetta del primo piatto umbro per eccellenza, gli strangozzi alla spoletina, molto più di una pasta al pomodoro.

La cucina della regione umbra è tutta da scoprire. Tra le varie prelibatezze però ce n’è una che merita assolutamente di essere provata. Stiamo parlando degli strangozzi alla spoletina, un primo piatto dai sapori semplici in grado di conquistare tutti al primo assaggio.

A prima vista questo piatto tipico dell’Umbria potrebbe sembrare della semplice pasta al pomodoro ma vuoi il formato di pasta, vuoi il sugo saporito, le fanno fare quel salto di qualità in più. Gli stringozzi, anche noti come strangozzi o strozzapreti, sono un formato lungo preparato unicamente con farina (00 e di semola) e acqua. Vediamo insieme come preparare questa pasta umbra.

Feste in tavola! Piatti facili, sfiziosi e originali!

strangozzi alla spoletina
strangozzi alla spoletina

Come preparare la ricetta degli strangozzi alla spoletina

  1. Per prima cosa dedicatevi alla pasta. Riunite in una ciotola le due farine, un cucchiaio di olio e l’acqua e iniziate a impastare prima con un cucchiaio poi a mano, trasferendo tutto sulla spianatoia.
  2. Una volta ottenuto un impasto liscio e omogeneo, fatelo riposare sotto una ciotola capovolta per circa 30 minuti. In questo modo faticherete molto meno a stenderlo.
  3. Nel frattempo preparate il sugo. Scaldate in una padella l’olio con gli spicchi di aglio. Unite quindi i pomodori tagliati in 8, una presa di sale e una macinata di pepe e lasciate cuocere per 30 minuti. Dovrete ottenere una salsa densa.
  4. Stendete ora la pasta, aiutandovi con della farina, fino a raggiungere 2 mm di spessore. Arrotolatela poi su sé stessa e tagliatela a fettine di circa mezzo centimetro.
  5. Lessate la pasta in abbondante acqua salata per 3-4 minuti, scolateli e saltateli in padella con il condimento a base di pomodoro, profumando con il prezzemolo tritato al momento.

Se desiderate sperimentare questo formato di pasta con un condimento davvero particolare provate gli strangozzi con lenticchie e cotechino.

Conservazione

Questo piatto si conserva in frigorifero per massimo un paio di giorni. Trattandosi di pasta fresca, quando andate a riscaldarlo è opportuno aggiungere un filo di olio.

0/5 (0 Reviews)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 02-05-2022


Pasta al tonno e limone in bianco: pronta in 2 minuti

Minestra mariconda: ricetta povera ma ricca di gusto