Ingredienti:
• 400 g di semola rimacinata di grano duro
• 200 g di acqua
• 1 l di passata di pomodoro
• 200 g di salsiccia
• 100 g di ricotta dura
• 3 cucchiai di ricotta scuanta
• 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
• sale q.b.
• 1 mazzetto di basilico
• 1/2 cipolla
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 30 min
cottura: 30 min

Gli strascinati con la ricotta sono un primo piatto tipico pugliese arricchito con salsiccia. Procuratevi la ricotta giusta per ottenere il massimo!

Gli strascinati sono un formato di pasta tipico della Puglia che per forma ricorda quello delle orecchiette. La differenza tra orecchiette e strascinati sta infatti nella dimensione: piccole e preparate con un solo dito le prime, grandi e “strisciate” con due o tre dita i secondi. Il modo migliore di valorizzarli è preparare i classici strascinati con la ricotta. Sono talmente buoni e particolari da essere riproposti anche in diversi programmi televisivi, come Dinner Club su PrimeVideo.

Per preparare gli strascinati con la ricotta e la salsiccia dovrete procurarvi la tipica ricotta pugliese preparata con latte di pecora. Il suo sapore deciso è fondamentale per bilanciare tutti i gusti e permettervi di ottenere un primo piatto davvero incredibile. La sua particolarità infatti sta proprio nel sapore finale: la ricotta scuanta ha un gusto intenso, acidulo e va dosato alla perfezione. Pronti a scoprire i dettagli di questa ricetta?

9 ricette autunnali per la tua tavola

Strascinati
Strascinati

Come preparare gli strascinati con la ricotta

  1. Per prima cosa preparate gli strascinati (in alternativa vanno benissimo le orecchiette). Riunite in una ciotola la farina e versate l’acqua poco per volta, impastando a mano.
  2. Una volta ottenuto un panetto liscio, lasciatelo riposare per 30 minuti sotto una ciotola capovolta e dedicatevi al sugo.
  3. Tritate finemente la cipolla e rosolatela in padella con l’olio e un pizzico di sale.
  4. Una volta tenera e trasparente, aggiungete la salsiccia privata del budello e sbriciolata con le mani.
  5. Rosolatela per bene qualche minuto così che ne esca tutto il sapore, poi versate la passata di pomodoro. Profumate con il basilico e lasciate cuocere per 30 minuti.
  6. Una volta ottenuto un sugo piuttosto denso, insaporite con qualche cucchiaio di ricotta scuanta.
  7. Ora non resta che preparare gli strascinati: formate dei filoncini di impasto di circa mezzo centimetro di diametro.
  8. Tagliateli poi a tocchetti di due centimetri e trascinateli sul tagliere con tre dita.
  9. Lessateli in abbondante acqua salata per 5 minuti dalla presa del bollore, quindi scolateli e saltate direttamente nel sugo.
  10. Distribuite nei piatti e completate con una grattugiata di ricotta dura.

Se volete provare altre ricette tipiche pugliesi vi consigliamo le classiche e mai banali orecchiette alle cime di rapa: non saprete dire quale è più gustosa!

Conservazione

Gli strascinati con la ricotta si conservano in frigorifero, in un contenitore ermetico, per 2-3 giorni. Potete consumarli riscaldandoli in padella o al microonde.

5/5 (1 Review)

ultimo aggiornamento: 27-09-2021


Pollo allo scarpariello: cotto a puntino in un sugo fantastico!

Grazie Dinner Club per averci fatto conoscere il tirotto mantovano