Una delizia croccante, un antipasto sfizioso per i vostri buffet: ecco i supplì, tradizione della cucina romana.

I supplì sono dei gustosissimi antipasti tipicamente romani. Non sono crocchette e non sono arancini: rispetto ai “cugini” siciliani, sono decisamente più piccoli, di forma allungata, e vengono preparati semplicemente con riso, ragù e mozzarella, prima di essere fritti.

Questa è una ricetta che vi permetterà di utilizzare il riso o il ragù avanzato il giorno precedente: anzi, è consigliabile la preparazione dei supplì proprio utilizzando il riso del giorno prima (idem del ragù). Gli ingredienti avranno il tempo di raffreddarsi e compattarsi e questo vi faciliterà.

Perché a Roma sono detti supplì al telefono? Semplice, perché quando li aprirete a metà, come si usa fare con questi deliziosi antipasti, la mozzarella filante rimarrà attaccata alle due metà, come un filo del telefono.

Leggi anche: Mozzarelle in carrozza

DIFFICOLTA’: 1

COTTURA: 10′

TEMPO DI PREPARAZIONE: 30′ (utilizzando riso e ragù del giorno precedente)

INGREDIENTI: *10 supplì*

  • 400 gr di ragù
  • 250 gr di riso
  • 150 gr di mozzarella
  • 3 uova
  • farina q.b.
  • pangrattato q.b.
  • una noce di burro
  • olio di semi di arachide q.b.
  • 50 gr di parmigiano grattugiato

PREPARAZIONE:

Per preparare i supplì, avendo già a disposizione il riso e il ragù del giorno precedente, sbattete un uovo e aggiungetelo al riso e al ragù che avrete mescolato insieme. Continuate ad amalgamare gli ingredienti, aggiungete una noce di burro. Utilizzando del riso avanzato questo sarà già freddo e pronto per essere utilizzato.

Nel caso in cui decidiate di preparare il riso sul momento, sarà necessario farlo cuocere direttamente nel ragù, aggiungendo all’occorrenza del brodo vegetale ma facendo in modo che a cottura ultimata non ci sia più alcun liquido. Una volta pronto il riso (meglio se al dente) seguite il procedimento di cui sopra: aggiungete l’uovo (uno per ogni 250 grammi di riso), la noce di burro direttamente nella pentola, dopo aver mescolato trasferite in un recipiente capiente e fate raffreddare completamente.

Tagliate la mozzarella a dadini molto piccoli, mettetela a colare, leggermente pressata, in modo che perda il liquido: per questo è consigliabile non usare una mozzarella di bufala, molto più carica di latte.

In una ciotola sbattete 2  uova, in un piatto piano disponete il pangrattato. Cominciate a prelevare il riso con le mani, poggiatelo sul palmo della mano. Ponete al centro un dadino di mozzarella, quindi chiudete prelevando altro riso, come ad “imbottire”. Chiudete bene e date una forma tendente all’ovale. Passate poi i supplì prima nell’uovo, poi nel pangrattato.
Scaldate l’olio in un tegame capiente: è importante che sia molto caldo quando andrete a immergere i vostri supplì.

Una volta dorati, ricordarsi di disporli su carta assorbente: servite i vostri supplì caldi e con mozzarella bella filante.

BUON APPETITO!

Fonte foto: Flickr

0/5 (0 Reviews)

Il ricettario d’autunno per piatti gustosi e profumati


Gamberoni grigliati

Seppie in agrodolce