Come togliere l’odore di pesce dalle mani senza fatica? Scopriamo i rimedi della nonna più classici e alcuni insoliti ma efficaci.

Uno degli aspetti negativi (forse l’unico) di cucinare il pesce è il cattivo odore che spesso rimane sulle nostre mani. La soluzione più semplice è sicuramente quella di utilizzare dei guanti ma di contro avremo una ridotta manualità e genereremo un rifiuto di plastica evitabile. Per ovviare al problema della puzza di pesce sulle mani è però possibile mettere in atto alcune strategie.

L’odore di pesce è dovuto alla trimetilammina, un composto organico presente soprattutto nel pesce di mare, che tende ad aumentare di intensità con il passare del tempo (ecco spiegato perché il pesce fresco non puzza). Ecco quindi i trucchi della nonna e qualche dritta più moderna per togliere l’odore di pesce dalle mani.

Lavare le mani
Lavare le mani

Come togliere l’odore di pesce dalle mani

Succo di limone. Largamente utilizzato in cucina per le sue proprietà antibatteriche, il succo del limone così come quello degli altri agrumi, è in grado di neutralizzare l’odore di pesce, in particolare le molecole che lo compongono. Sarà sufficiente sfregarne qualche fetta sulle dita per cancellare l’odore e rimpiazzarlo con un piacevole profumo.

Acciaio. Che sia un semplice cucchiaio o la più diffusa saponetta di acciaio, questo materiale al pari del limone è in grado di catturare l’odore di pesce e lasciare le vostre mani completamente deodorate. Sfregate la saponetta tra le mani, oppure il dorso del cucchiaio, per togliere l’odore di pesce e risciacquate.

Aceto e bicarbonato. Rimanendo nel campo dei rimedi della nonna, aceto e bicarbonato sono due dei rimedi più efficaci per pulire e igienizzare la cucina. Preparate una sorta di pasta densa utilizzando questi due ingredienti e sfregatela sulle mani. Procedete poi con un normale lavaggio e noterete che l’odore di pesce sarà sparito.

Allume di rocca. Utilizzato anche come deodorante naturale, l’allume di rocca sfregato tra le mani come una saponetta, allontana immediatamente l’odore di pesce.

Acqua fredda e sapone. Probabilmente è il metodo più tradizionale ma affinché funzioni è fondamentale utilizzare proprio acqua fredda. Quella calda infatti allarga i pori della pelle facendo penetrare ancora più a fondo l’odore del pesce.

Dentifricio e collutorio. No, non ci siamo sbagliati: questi due prodotti sono perfetti per rimuovere l’odore di pesce. Sfregate un poco di pasta sulle dita, sciacquatele e infine strofinate un poco di collutorio prima di sciacquare un’altra volta e asciugare. L’odore scomparirà del tutto.

Altri rimedi. Caffè macinato, prezzemolo, sale, alcool denaturato possono essere utilizzati, semplicemente sfregandoli sulle dita, per rimuovere l’odore di pesce nel caso in cui non possiate utilizzare nessuno degli altri metodi.

Non dimenticate poi che i rimedi naturali sopra citati possono essere di aiuto anche per togliere l’odore di pesce dalle superfici!

Scopri i consigli per una casetta di pan di zenzero perfetta

TAG:
consigli alimentari

ultimo aggiornamento: 26-11-2020


Guida Michelin 2021: tra new entry, conferme e incertezze

Come igienizzare le spugne dei piatti nel modo giusto?