Topinambur: proprietà e benefici di una radice dal sapore di carciofo

Topinambur: una radice, mille proprietà

Scopriamo proprietà e benefici del topinambur, un tubero dal sapore simile a quello del carciofo dalle innumerevoli proprietà.

Il topinambur, questo sconosciuto. Amato da pochi intenditori, guardato con diffidenza da tutti gli altri, in tempi recenti il topinambur sta godendo però di un discreto successo, complice il sapore delicato e l’elevatissimo contenuto di sostanze nutritive.

Anche chiamato carciofo di Gerusalemme, è la radice di una pianta che fiorisce sul finire di agosto, avente grandi fiori gialli simili a margherite. Sottoterra si cela il tubero che per forma ricorda quello dello zenzero, per consistenza la patata e per sapore il carciofo. Insomma, una vera e propria commistione di sapori e consistenze, ma il topinambur non è solo questo.

Topinambur
Topinambur

Proprietà e benefici del topinambur

Composto da quasi il 90% di acqua e per il resto, nell’ordine, da zuccheri, ceneri, proteine, fibre e grassi, il topinambur è una verdura dal basso apporto calorico: si parla di 73 cal per 100 grammi di prodotto.

L’elemento presente in maggior quantità è l’inulina, una fibra amidacea solubile che non viene metabolizzata dagli enzimi ma solo dal colon. Questo rende il topinambur un alimento prebiotico, utile per il benessere dell’intero sistema digerente. Il topinambur infatti, per via del suo sapore amarognolo, favorisce la secrezione della bile e dei succhi gastrici. È considerato a tutti gli effetti un lassativo naturale.

L’inulina poi, se assunta con abbondante acqua, favorisce il senso di sazietà rendendo il topinambur un alleato per i regimi ipocalorici e per la perdita di peso.

Ricco di sali minerali, soprattutto potassio, presente in quantità superiori anche rispetto alle banane, magnesio, fosforo, rame, selenio ma anche zinco, calcio, ferro, sodio e manganese, e vitamine A,C, E, K e vitamine del gruppo B.

Tutto questo rende il topinambur un alleato per la salute del cuore poiché da un lato regola la pressione sanguigna e la glicemia, mentre dall’altro abbassa il livello di colesterolo nel sangue.

È particolarmente indicato anche per bambini, anziani, sportivi e convalescenti grazie all’apporto di vitamine e sali minerali, mentre l’acido folico è utile in gravidanza per stimolare la produzione del latte materno e ridurre il rischio di anemia.

Le indicazioni riportate restano a puro scopo informativo e non sono da intendersi come consigli medici. Per completezza però riportiamo anche alcune controindicazioni. Il topinambur è sconsigliato per coloro che soffrono di difficoltà intestinali (gonfiore, gas e meteorismo) e anche per i soggetti allergici alle asteracee.

Curiosi di provarlo in cucina? Ecco i nostri suggerimenti e ricette!

Aggiungi al ricettario

ultimo aggiornamento: 08-01-2020

X