Ingredienti:
• 500 g di miele
• 500 g di mandorle tostate
• 2 albumi
• 2 fogli d'ostia
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 15 min
cottura: 60 min

Preparare il torrone di mandorle fatto in casa è il regalo homemade perfetto per le feste di Natale… sempre che riusciate a non mangiarvelo tutto! Scopriamo la ricetta semplice e veloce.

Il torrone di mandorle è un must del periodo invernale, che seduce con il suo inconfondibile aroma zuccherino. La ricetta che vi proponiamo quest’oggi, vi consentirà di realizzarne uno morbido e goloso, da gustare a fine pasto, regalare agli amici o accompagnare a una calda cioccolata.

Nulla è più iconico a Natale del torrone alle mandorle, candido come la neve e leggermente speziato. Chi si cimenta nella produzione di questo fantastico dolce, tuttavia, lamenta spesso risultati deludenti. Grazie ai nostri trucchi, potrete realizzarne uno da veri gourmet, piacevole da mordere e delicato al palato. Inoltre, modificando leggermente alcuni step di preparazione, riuscirete a personalizzarne il gusto, la durezza e il grado di dolcezza. La ricetta del torrone alle mandorle che vi proponiamo, può essere arricchita di canditi, scorze di agrumi o mix di frutta secca. Si può anche versare del cioccolato extra dark a fine preparazione, così da rendere il dolce irresistibile e peccaminoso.

9 ricette autunnali per la tua tavola

Torrone di mandorle
Torrone di mandorle

Come fare il torrone di mandorle

  1. Ponete una pentola sul fornello e riempitela a metà con dell’acqua. Adagiate un contenitore al suo interno in modo che possiate cuocere a bagnomaria.
  2. Versate il miele nel contenitore e tenete la fiamma alta finché l’acqua non arriva a bollore, quindi portatela al minimo.
  3. Montate gli albumi a neve e, quando il miele raggiunge i 70°C, incorporateli poco per volta con un cucchiaio di legno.
  4. Otterrete una miscela bianca ma irregolare, perciò munitevi di sbattitore elettrico ed emulsionate per 5 minuti. Vedrete aumentare la densità del vostro composto, che apparirà come una soffice crema.
  5. La restante fase di cottura, che assicura morbidezza al torrone, deve durare un’ora circa. Se però desiderate un dolce più compatto e croccante, saranno necessari 90 minuti.
  6. Continuate a cuocere a bagnomaria e ogni 7-10 minuti emulsionate il composto con lo sbattitore elettrico per 120 secondi. Fatelo senza spostare la pentola dal fornello e mantenendo la fiamma al minimo.
  7. Allo scadere dei 60 (o 90) minuti, aggiungete la frutta secca, date una gentile mescolata e tenete in cottura per altri 10 minuti.
  8. Versate il composto sul foglio d’ostia, distribuitelo uniformemente con una paletta, quindi adagiate il secondo foglio in superficie e premete con il palmo della mano.
  9. Lasciate che il torrone alle mandorle fatte in casa raggiunga la temperatura ambiente, quindi spostatelo per le successive 12 ore in un luogo fresco e asciutto.
  10. Trascorso questo lasso di tempo, tagliate il dolce in pezzi e concedetevi una pausa di puro piacere.

Questa versione con sole mandorle è, forse, la nostra preferita. Ma che ne dite della ricetta classica?

Conservazione

Il torrone alle mandorle può essere tenuto in dispensa, basta aver cura di avvolgerlo nella carta da forno. Si conserva bene anche per mesi, l’importante è che l’ambiente sia privo di umidità.

0/5 (0 Reviews)

Riproduzione riservata © 2021 - PC

Pranzo di Natale

ultimo aggiornamento: 22-10-2021


Risotto al Barolo: la ricetta di un’eccellenza piemontese

Impariamo a fare gli gnocchi di ceci in casa