Ingredienti:
• 300 g di farina
• 50 g di zucchero
• 150 g di burro
• 1uovo
• 1 tuorlo
• 250 g di miele (millefiori o acacia)
• 250 g di noci pulite
• 2 cucchiai di rum (+ 1 per la copertura)
• 1 bustina di vanillina
• 1 pizzico di sale
• 150 g di cioccolato fondente
• 2 cucchiai di acqua
• granella di pistacchi q.b. (oppure noci)
difficoltà: facile
persone: 8
preparazione: 30 min
cottura: 30 min

Se cercate delle ricette facili e veloci provate la torta bonissima di Modena: questa crostata vi conquisterà al primo assaggio.

Scavando tra le ricette regionali, non si finisce mai di scoprire prelibatezze. Prendete per esempio la torta bonissima: sono davvero in pochi coloro che, fuori dai confini della città, conoscono questo dolce modenese. Eppure il guscio di pasta frolla, il ripieno a base di miele e noci e per finire la copertura a base di cioccolato lo rendono un dolce davvero sensazionale!

Ma qual è la storia della torta bonissima di Modena? Pare che debba il suo nome a una statua posta in un angolo del palazzo comunale di Modena rappresentante il commercio. Bonissima infatti dovrebbe essere la contrazione dei due termini Bona Esma, ossia Buona Misura, quindi equità del cambio. Secondo altri invece deve il suo nome alla leggenda che vede protagonista una nobile dama. La donna, in un periodo di carestia, sacrificò tutti i suoi averi per aiutare la popolazione, meritandosi così l’appellativo di Bonissima, ossia molto generosa.

Ricette di Primavera: 9 piatti per la tua tavola

torta bonissima
torta bonissima

Come preparare la ricetta della torta bonissima

  1. Cominciate preparando la pasta frolla alla classica maniera. Riunite in una ciotola il burro freddo tagliato a tocchetti con lo zucchero e impastate con la punta delle dita. Unite poi le uova e la farina, insaporendo con un pizzico di sale e profumando l’impasto con la vanillina.
  2. Finite di lavorare e una volta ottenuto un panetto omogeneo, avvolgetelo nella pellicola e lasciatelo riposare in frigorifero per un paio di ore.
  3. Preparate il ripieno mescolando le noci tritate al coltello, il miele e due cucchiai di rum.
  4. Dividete la frolla in due, stendete la prima metà tra due fogli di carta forno fino a raggiungere uno spessore di 4 mm e trasferitelo in uno stampo per crostata. Rimuovete la carta forno superiore, bucherellate la base con i rebbi di una forchetta e versate il ripieno.
  5. Stendete anche la frolla rimasta e utilizzatela per coprire il tutto, sigillando bene i bordi e cercando di creare una sorta di bordura che conterrà poi la copertura al cioccolato. Cuocete a 180°C per 40 minuti.
  6. Una volta pronta e fredda, preparate la copertura di cioccolato sciogliendo quest’ultimo a bagnomaria, dopo averlo tritato grossolanamente al coltello, insieme al rum e all’acqua.
  7. Versatelo sul dolce, decorate con noci o pistacchi tritati al coltello e lasciatela solidificare prima di servire il dolce.

Tra le altre torte veloci a base di pasta frolla che potete preparare c’è la crostata di albicocche, il dolce in grado di mettere d’accordo tutti.

Conservazione

Questa torta tipica di Modena si conserva sotto una campana per dolci per 3-4 giorni, fragrante come appena fatta.

0/5 (0 Reviews)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 07-04-2022


Scrippelle mbusse abruzzesi: cotte veloci e in padella!

Spaghetti alla Gennaro, la pasta di Totò