Come preparare l’English Trifle con la ricetta originale

Ingredienti:
• 5 uova
• 225 g di zucchero
• 75 g di farina
• 75 g di fecola
• 1 bacca di vaniglia
• 400 g di fragole
• 70 g di zucchero a velo
• 25 g di amido di mais
• 3 tuorli
• 250 ml di latte
• 100 ml di panna montata zuccherata
difficoltà: media
persone: 10
preparazione: 30 min
cottura: 60 min

Il trifle è un dolce made in UK perfetto come fine pasto o come merenda. Ne esistono molte varianti, ma noi vi proponiamo la ricetta tradizionale.

Il trifle è un dolce che affonda le sue origini nel lontano 1500, anno in cui per la prima volta viene citato all’interno di un libro di cucina. Un dolce così antico non può che aver subito diverse modifiche nel corso dei secoli, ma a rimanere invariata è la presentazione: strati di pan di spagna alternati a crema pasticcera e fragole.

Questo ricco dolce è ottimo come fine pasto e, anche se la ricetta tradizionale, prevede una bagna alcolica, è possibile prepararne una versione adatta ai piccini semplicemente utilizzando del latte o del succo di frutta. Oltremanica questo dolce viene servito in grandi bicchieri chiamati per l’appunto trifle bowl, ma se non riuscite a trovarlo, andranno benissimo anche dei calici di vetro trasparenti, così da far vedere la caratteristica stratificazione.

Trifle
Fonte foto: https://pxhere.com/it/photo/854754

Come preparare il trifle inglese

Come prima cosa dedichiamoci alla preparazione del pan di spagna. Prelevate i semi della bacca di vaniglia dividendola a metà per il lungo e raschiandoli con la punta del coltello. Uniteli alle uova nella ciotola della planetaria munita di frusta a filo (in alternativa potete usare le fruste elettriche) e iniziate a montare. Aggiungete 150 g di zucchero poco alla volta e, quando avrete ottenuto un composto gonfio e chiaro, spegnete la macchina.

Versate la farina setacciata con la fecola e mescolate delicatamente con una spatola in modo da farla assorbire senza smontare il composto. Imburrate e infarinate una teglia a cerniera di 24 cm di diametro e versate il composto. Cuocete a 160°C per 50 minuti. Sfornate e fate raffreddare completamente prima di procedere con la ricetta. Volendo, potete anticipare al giorno prima questa preparazione.

Preparate ora la crema pasticcera. In un pentolino scaldate il latte con la bacca di vaniglia (potete utilizzare quella avanzata dal pan di spagna: sarà sufficiente a dare sapore). A parte sbattete i tuorli con lo zucchero restante, quindi unite l’amido di mais.

Quando il latte sarà caldo ma non bollente, rimuovete la bacca e versate il composto di uova, mescolando con una frusta. Fate addensare la crema a fiamma media. Una volta raggiunta la classica consistenza, trasferitela in una ciotola e copritela con la pellicola a contatto.

Rimuovete il picciolo alle fragole e tagliatele a cubetti piccoli. Mettetela a macerare con lo zucchero a velo per un paio di ore, in modo che rilascino il succo.

A questo punto non vi resta che comporre il dolce: cominciate con uno strato di pan di spagna tagliato a cubetti di un centimetro, proseguite con le fragole, aggiungete la panna a ciuffetti e infine la crema pasticcera. Ripetete tutti gli strati ancora una volta. Ricordatevi di utilizzare il succo rilasciato dalle fragole per inzuppare il pan di spagna (in alternativa potete utilizzare fragole fresche e liquore allo cherry).

Provate anche gli scones, una ricetta tipica dell’ora del the inglese.

Aggiungi al ricettario

ultimo aggiornamento: 13-03-2019

X